Sebastian Vettel trionfa anche in Corea e fa un altro passo decisivo verso il quarto titolo mondiale: il campione della Red Bull, che partiva dalla pole position, ha dominato la gara lasciando la prima posizione solo in occasione dei pit-stop, prendendosi il giro più veloce nelle battute finali per completare il suo settimo hat trick in carriera.

A seguirlo sul podio le due Lotus: Kimi Raikkonen, splendido secondo dopo essere partito nono, e Romain Grosjean che, dopo aver giocato il ruolo d’inseguitore di Vettel per tutta la gara, è stato infilato dal compagno di squadra nelle battute finali con un ruvidissimo sorpasso.

Al podio manca un grandissimo protagonista della gara di oggi: venti secondi dietro i primi, ben ancorato ad una quarta posizione difesa con dimostrazione di talento puro, c’è Nico Hulkenberg.
Il pilota Sauber, bravo in partenza ad approfittare del caos generato da un testacoda di Felipe Massa, si è subito messo davanti ad Alonso senza mai dare un’opportunità al pilota Ferrari di superarlo. Grazie ad una strategia Mercedes disastrosa, poi, anche Lewis Hamilton si è trovato dietro ad Hulkenberg, costretto a sedere dietro alla Sauber #11 fino alla fine del GP.

Hamilton e Alonso chiudono quindi quinto e sesto, davanti a Nico Rosberg, penalizzato dal collasso del suo musetto mentre cercava di superare il compagno di squadra in crisi di gomme. Rosberg ha preceduto sul traguardo Button e Massa, ultimi piloti a punti oggi, davanti a Perez e Gutierrez a completare un quartetto che ha duellato negli ultimi giri fino al traguardo.

Più staccate le Williams di Bottas e Maldonado, davanti alle Catheram di Pic e van der Garde e alle Marussia di Bianchi e Chilton.

Una gara non particolarmente divertente, con Vettel dominatore assoluto ed Hulkenberg ben saldo davanti a tutti i piloti che potevano tentare di lottare il podio, è stata ravvivata da due ingressi della Safety Car.
Il primo, al trentunesimo giro, è stato necessario per consentire ai commissari di ripulire la pista dai detriti della foratura di Sergio Perez, avvenuta in pieno rettilineo, che ha proiettato il messicano dal quinto al decimo posto; sette giri più tardi, alla ripartenza, la vettura di sicurezza è dovuta tornare in pista per spegnere l’incendio sulla Red Bull di Mark Webber, tamponato al termine di un testacoda da Adrian Sutil.

Il colpo sul fianco della monoposto #2 ha avviato un incendio che ha letteralmente mangiato il posteriore della vettura, con i commissari coreani non particolarmente pronti nel domare le fiamme; un fuoristrada è così entrato in pista per prestare aiuto nel luogo dell’incidente prima che venisse effettivamente comunicato il nuovo ingresso della Safety Car, sorprendendo i piloti.

Scontato il ritiro sia per Webber che per Sutil, così come per incidente si è fermata anche la seconda Force India di Paul Di Resta finito in testacoda contro le barriere dopo venti giri. Noie meccaniche hanno invece fermato la gara delle due Toro Rosso, con Ricciardo in particolare che sembrava in grado di lottare per i punti.

La F1 non si ferma qui: il prossimo week-end i motori si riaccenderanno in Giappone, sullo storico tracciato di Suzuka.

Classifica

1. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1h43:13.701
2. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – + 4.2
3. Romain Grosjean – Lotus-Renault – + 4.9
4. Nico Hulkenberg – Sauber-Ferrari – + 24.1
5. Lewis Hamilton – Mercedes – + 25.2
6. Fernando Alonso – Ferrari – + 26.1
7. Nico Rosberg – Mercedes – + 26.6
8. Jenson Button – McLaren-Mercedes – + 32.2
9. Felipe Massa – Ferrari – + 34.3
10. Sergio Perez – McLaren-Mercedes – + 35.1
11. Esteban Gutierrez – Sauber-Ferrari – + 35.9
12. Valtteri Bottas – Williams-Renault – + 47.0
13. Pastor Maldonado – Williams-Renault – + 50.0
14. Charles Pic – Caterham-Renault – + 1:03.5
15. Giedo van der Garde – Caterham-Renault – + 1:04.5
16. Charles Bianchi – Marussia-Cosworth – + 1:07.9
17. Max Chilton – Marussia-Cosworth – + 1:12.9
18. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – + 2 Giri
19. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – + 3 Giri
20. Adrian Sutil – Force India-Mercedes – + 5 Giri

Ritirati
Mark Webber – Red Bull-Renault incidente
Paul Di Resta – Force India-Mercedes incidente

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Sebastian Vettel trionfa anche in Corea e fa un altro passo verso il quarto titolo mondiale: sul podio con lui le due Lotus, davanti ad un grande Hulkenberg.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/corea_2013_gara_partenza.jpg Yeongam, Gara: Vettel si prende anche la Corea, trionfo davanti alle Lotus