Il tre volte iridato inglese prova in tutti i modi a mettere in difficoltà Rosberg, ma il campionato è suo con il 2° posto in gara. Sontuosa rimonta per Vettel, 3°

Un finale al cardiopalma si è appena concluso sotto le luci e lo sfarzoso glamour di Yas Marina. Lewis Hamilton conquista il Gran Premio partendo dalla pole position, ma quello che è successo nei 30 giri finali di corsa resterà forse nella storia.

A partire dal secondo stint di gara, il pilota inglese del team Mercedes inizia a rallentare di giro in giro, alzando il passo sul minuto e 46 secondi. Rosberg ricuce senza sforzo un distacco di circa quattro secondi dal compagno, portandosi al limite della zona DRS.

Nonostante i numerosi solleciti da parte del team via radio, Hamilton continua a mantenere imperterrito un passo volutamente lento, ostacolando Rosberg e favorendo il rientro del duo Red Bull alle sue spalle.

A circa dieci giri dalla bandiera a scacchi i due gruppetti sono quasi ricongiunti, ma Sebastian Vettel (Ferrari) rovina il sogno Red Bull del podio: il pilota tedesco sfrutta al massimo le gomme soft nuove, montate dopo un secondo stint prolungato, superando il compagno Raikkonen e Ricciardo con aggressiva decisione.

Vettel si ritrova così ad agganciare il terzetto Hamilton, Rosberg e Verstappen. Il quattro volte campione del mondo supera l’esuberante olandese del team Red Bull alla staccata di curva 11, portandosi all’inseguimento della coppia Mercedes nei giri finali di corsa.

Hamilton non accenna ad aumentare il ritmo, anzi, continua a rallentare sistematicamente Rosberg nel settore centrale di pista, favorendo l’aggancio di Vettel. Il pilota Ferrari prova l’attacco a Rosberg ancora una volta in curva 11, ma il pilota Mercedes non molla.

Tutta la pressione è su Nico Rosberg. Bloccato da Hamilton davanti, al tedesco non resta che difendere la propria posizione da Sebastian Vettel fino alla bandiera a scacchi per assicurarsi il campionato del mondo. Nonostante l’enorme mole di stress, Rosberg riesce a mantenere la posizione, con i tre piloti che arrivano praticamente uno in scia all’altro sotto la bandiera a scacchi.

Hamilton vince così la gara, ma è Rosberg il Campione del Mondo F1 2016. Il tedesco si esibisce in spettacolari Donut sotto il podio, emergendo dal fumo a braccia alzate sotto lo scoppiare dei fuochi d’artificio di Abu Dhabi.

Chiude 3° un grande Sebastian Vettel, a risollevare in parte gli animi Ferrari dopo una stagione difficile. Gara maiuscola per Max Verstappen, finito in testacoda in partenza dopo un contatto con Hulkenberg (Force India), il pilota Red Bull è riuscito nell’impresa di prolungare il proprio stint su Super Soft fino al 20esimo giro, pareggiando il numero di soste con gli avversari diretti.

Spettacolare la bagarre con Nico Rosberg attorno al 25esimo passaggio, i due protagonisti di un ruota a ruota al cardiopalma prima del sorpasso di Rosberg in curva 11. Si accontenta del 5° posto Daniel Ricciardo (Red Bull), entrato in crisi di gomme a circa 10 passaggi dalla bandiera a scacchi.

Sesta piazza per Kimi Raikkonen (Ferrari), anche lui poco incisivo nella seconda metà di corsa dopo una partenza positiva. Chiudono 7° e 8° le due Force India di Hulkenberg e Perez che consolidano la propria posizione nel campionato costruttori, di fronte alla Williams di un Felipe Massa all’addio dalla F1.

Completa la top ten Fernando Alonso, unica McLaren rimasta in pista dopo la rottura della sospensione anteriore destra per Jenson Button, anche lui al ritiro dalle competizioni.

 

Risultati Gara

POSDRIVERCAR
1Lewis HamiltonMercedes
2Nico RosbergMercedes
3Sebastian VettelFerrari
4Max VerstappenRed Bull/Renault
5Daniel RicciardoRed Bull/Renault
6Kimi RaikkonenFerrari
7Nico HulkenbergForce India/Mercedes
8Sergio PerezForce India/Mercedes
9Felipe MassaWilliams/Mercedes
10Fernando AlonsoMcLaren/Honda
11Romain GrosjeanHaas/Ferrari
12Esteban GutierrezHaas/Ferrari
13Esteban OconManor/Mercedes
14Pascal WehrleinManor/Mercedes
15Marcus EricssonSauber/Ferrari
16Felipe NasrSauber/Ferrari
17Jolyon PalmerRenault
Carlos SainzToro Rosso/Ferrari
Daniil KvyatToro Rosso/Ferrari
Jenson ButtonMcLaren/Honda
Valtteri BottasWilliams/Mercedes
Kevin MagnussenRenault

 

Lorenzo Lucidi

 


Stop&Go Communcation

Il tre volte iridato inglese prova in tutti i modi a mettere in difficoltà Rosberg, ma il campionato è suo con il 2° posto in gara. Sontuosa rimonta per Vettel, 3°

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/11/a3eb238915778f66fdb90a551475b7d4.jpg Yas Marina, Gara: Hamilton ci prova, ma Rosberg è Campione del Mondo!