Susie Wolff ha invitato la FIA a rivedere le regole per poter accedere alla Superlicenza.

Per la tester della Williams, che ha percorso più di 1.000 km dal 2012, le nuove regole che verranno introdotte nel 2016 sono un problema, dato che non potrà beneficiare della superlicenza. Stessa situazione per Pascal Wehrlein, terzo pilota della Mercedes ma che potrebbe rimanere senza il documento, pur avendo vinto delle gare in Formula 3 e in DTM.

“Non può essere così, non si può limitare il futuro di Pascal [Wehrlein]” ha detto la Wolff ad Autosport. “Dobbiamo essere consapevoli del fatto che il tempo speso a guidare una Formula 1 nei test è importante perché limitato. Ogni chilometro percorso da un vantaggio ad ogni pilota e questo fattore non può essere trascurato completamente”.

“Per questa stagione non sarebbe un problema” ha affermato Pasca Wehrlein, sempre ad Autosport. “Per il 2016, quando il nuovo sistema di punti sarà attivo, vediamo che fare. Ho già fatto molto provando nei test, non penso ci siano problemi a correre il prossimo anno. Quest’anno penso che avrò altre occasioni per provare una Formula 1. Voglio ottenere più esperienza e guidare il più possibile”.

Luca Basso


Stop&Go Communcation

Susie Wolff ha invitato la FIA a rivedere le regole per poter accedere alla Superlicenza […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/02/wolff-will-silv-2012-1024x683.jpg Wolff e Wehrlein si scagliano contro le nuove regole della Superlicenza