Una mossa forse azzardata, ma ponderata a lungo e rilevatasi giusta.

In casa Williams rifiutano l’idea che il passaggio dai motori Renault, che hanno equipaggiato le monoposto di Grove nello scorso biennio, a quelli Mercedes sia stata solo una circostanza fortunata. A spiegarlo è la vice team principal Claire Williams, figlia di patron Frank: “Eravamo al nostro secondo anno con Renault, e con loro avevamo una lunga tradizione; il cambiamento regolamentare era però in arrivo, e abbiamo avuto molto da fare per capire a che punto di sviluppo si trovasse non solo Renault, ma anche gli altri motoristi”.

Alla fine la scelta è caduta su quella che si sta rivelando la power unit migliore: “Era chiaro fin dall’inizio dello scorso anno quale fosse lo stadio di sviluppo, quindi dopo esserci consultati con Renault e Mercedes abbiamo deciso di passare con quest’ultima. È stata una scelta del tutto consapevole”.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

Il team di Grove nega di aver azzardato il passaggio dai motori Renault a quelli tedeschi, ma di avere, anzi, meditato a lungo su tale scelta.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/Williams04.jpg Williams: “La scelta Mercedes? Ragionata, non fortunata”