Sulla versione corta del tracciato di Silverstone si è svolta la seconda e ultima giornata degli Young Driver Test inglesi, preludio di quanto vedremo a novembre ad Abu Dhabi con le altre scuderie. Dopo la giornata inaugurale a scendere in pista sono state solamente Williams e Marussia, mentre l’HRT ha concluso ieri il proprio lavoro con l’esordiente cinese Ma Qing Hua.

Valtteri Bottas ha nuovamente ottenuto il miglior crono, completando 170 giri sulla FW34: “È stata un’altra giornata di successo oggi per il team, con una perfomance senza problemi e tutto liscio sulla macchina – ha sentenziato – È stato importante effettuare altri run più lunghi ancora ed è stato positivo per me avere una miglior comprensione delle gomme, e di come la squadra lavori. Siamo stati fortunati con il meteo oggi considerando le previsioni, poiché abbiamo potuto svolgere la maggior parte dei giri sull’asciutto, nonostante un po’ di umidità nella fase iniziale”.

Per la Marussia sono scesi nuovamente in pista Max Chilton e Rio Haryanto, entrambi capaci di superare la quota di 300km per ottenere la superlicenza. Per Chilton è arrivato il 2° crono, nonostante un numero di giri inferiore al compagno: “Dopo ulteriore tempo produttivo in macchina questo pomeriggio, mi dirigo verso casa sentendomi molto felice di come i due giorni siano andati per me – ha messo in luce – Siamo stati particolarmente fortunati poiché, dato il meteo inglese in queste fasi, sono riuscito ad avere due mezze giornate di tornate sull’asciutto. Mi sento come di aver preso confidenza bene con la vettura e di conseguenza spero che il team abbia beneficiato dal lavoro reale che tutti noi abbiamo svolto con il pacchetto odierno”.

Haryanto invece è stato impegnato durante la mattinata, per 79 giri: “È stata un’altra esperienza molto positiva con la Marussia nella giornata odierna – ha raccontato – Dopo quella breve di ieri pomeriggio con sole 19 tornate, questa mattina abbiamo raggiunto 79 giri, il che è un fantastico chilometraggio, e dunque esperienza, per me. Il programma non è stato semplice, e ci sono state molte nuove cose diverse da imparare. Il team mi ha spinto duramente, ma questo è ciò di cui ho bisogno per mostrare il mio potenziale. Inoltre abbiamo compiuto molto lavoro per il team in preparazione del prossimo Gran Premio. Sarò a Hockenheim per correre in GP2 e dopo gli ultimi due giorni mi sento molto determinato a ottenere un buon risultato”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Sulla versione corta del tracciato di Silverstone si è svolta la seconda e ultima giornata degli Young Driver Test inglesi, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-130712-williams.jpg Williams e Marussia concordi sugli Young Driver Test: “Due buone giornate”