Pareri quasi all’opposto in casa Red Bull dopo il venerdì di Shanghai: Mark Webber e Sebastian Vettel hanno maturato sensazioni contrastanti dopo i due turni di prove libere disputati oggi, con l’australiano rivelatosi più veloce rispetto al compagno-rivale.

Terzo al mattino, l’australiano ha poi ottenuto la quinta piazza nella seconda sessione dichiarandosi soddisfatto: “È andata bene e abbiamo accumulato molti giri (in tutto 52, ndr). Ci sono ovviamente alcune macchine veloci, lo abbiamo visto in Malesia prima che piovesse durante le qualifiche”.

“Penso che ci sia ancora da lavorare, ma la vettura non si comporta male. Bisogna soltanto capire meglio i pneumatici, con i quali siamo ancora nella fase di apprendimento”.

“È positivo avere un weekend stabile a livello meteo, cosa che qui è abbastanza inconsueta”, ha poi aggiunto Webber.

Vettel ha dato l’idea di trovarsi meno a suo agio sul circuito cinese, terminando alla fine con il 10° tempo pomeridiano. E il tedesco, in effetti, conferma le impressioni: “Nel pomeriggio ho sofferto un po’ e il distacco dalla vetta è maggiore di quello che avrei voluto”.

“Ci sono due o tre aspetti su cui dobbiamo progredire, dopodiché dovremmo essere più competitivi per domani. Sappiamo dove intervenire”, ha comunque precisato con fiducia il campione del mondo. Infine, un parere sulle Pirelli: “La mescola morbida pare quella giusta per la qualifica, ma sembra che in gara non possa essere usata per molti stint”.


Stop&Go Communcation

Pareri all’opposto in casa Red Bull: Mark Webber e Sebastian Vettel hanno maturato sensazioni contrastanti dopo i due turni di prove libere di oggi a Shanghai.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/f1-redbull-webber-120413-01.jpg Webber soddisfatto dopo le libere in Cina, meno Vettel