Risale a pochi giorni fa l’idea lanciata dal gran capo della FOM Bernie Ecclestone riguardante la possibilità per il Circus iridato di dotarsi in un futuro non troppo lontano di un personaggio di indubbio richiamo mediatico sulla falsariga della pilotessa IndyCar Danica Patrick, in verità più interessata ad un prosieguo di carriera nell’universo Nascar che non in F.1, forte anche del supporto di munifici sponsor personali.

A dire la sua sullo spinoso argomento ci ha pensato il portacolori della Force India Vitantonio Liuzzi, che ha ammesso senza troppi giri di parole di non voler dare particolare credito alla proposta di Mister E: “Una ragazza in F.1? Credo sarebbe molto dura. Di sicuro una celebrità del calibro di Danica Patrick garantirebbe ottimi introiti pubblicitari, ma lei è americana e corre da sempre negli Stati Uniti, mentre per gareggiare nel Circus bisogna prepararsi sia fisicamente che psicologicamente”.

Secondo quanto riportato dal 29enne driver italiano, riuscire nell’impresa di emergere in un ambiente selettivo come quello della F.1 non rappresenta infatti una passeggiata per nessuno: “Essere al top nella massima categoria dell’automobilismo sportivo non è così scontato come qualcuno potrebbe pensare. Dubito che Danica avrebbe vita facile, ma Ecclestone conosce bene il business e quindi non si può mai dire”.

L’ultima esponente del gentil sesso a tentare la qualificazione in un Gran Premio di F.1 fu l’italianissima Giovanna Amati, che nell’ormai lontano 1992 accettò di calarsi nell’abitacolo della disastrosa Brabham Judd senza mai marcare presenza in una domenica di gara.  

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Risale a pochi giorni fa l’idea lanciata dal gran capo della FOM Bernie Ecclestone riguardante la possibilità per il Circus […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/lius1.jpg Vitantonio Liuzzi non ritiene il Circus un ambiente adatto per il gentil sesso: “Nemmeno Danica Patrick avrebbe vita facile”