Subentrato quasi all’ultimo momento al nostro Jarno Trulli, Vitaly Petrov guarda con motivazione alla sua terza annata in Formula 1, questa volta come alfiere della Caterham. Il pilota russo, dopo aver completato i test invernali sul circuito di Barcellona, ha fatto il punto della situazione e parlato di cosa lo aspetta nel 2012.

“La cosa più importante per me è fare il meglio possibile e aiutare la squadra a raggiungere un paio di quelle davanti. Io posso portare l’esperienza maturata in una formazione più grande e la conoscenza del KERS”, ha dichiarato al sito ufficiale della F1. “Ma è presto per fare previsioni, il team è stato abbastanza cauto sui propri obiettivi”.

I segnali sono però incoraggianti: “Credo che la scuderia abbia fatto un enorme passo avanti rispetto alle prime prove a Jerez. La macchina ha dimostrato una buona solidità, e questo mi rende abbastanza ottimista per Melbourne, così come il fatto che non siamo mai stati ad oltre mezzo secondo dai più veloci”.

Petrov ha raccontanto poi come è maturata l’occasione della Caterham: “È stato un inverno difficile, non essendo sicuro di cosa avrei fatto fino all’inizio della stagione. Ma non ho mai perso la fiducia. Quando ho saputo le decisioni della Renault, la Caterham è sempre stata l’opzione più attraente, quella in cui vedevo il maggior potenziale”.

“La Caterham sta crescendo in fretta e vuole dire la sua, è bello poterne fare parte”.

Quanto all’appiedamento di Trulli, il corridore di Vyborg non si espone: “Credo che vada chiesto alla squadra. Io so di essere progredito molto in questi due anni”.


Stop&Go Communcation

Subentrato quasi all’ultimo momento al nostro Jarno Trulli, Vitaly Petrov guarda con motivazione alla sua terza annata in Formula 1, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-070312-02.jpg Vitaly Petrov incoraggiato dai progressi della Caterham