La carriera in Formula 1 di Vitaly Petrov sembra avvicinarsi al capolinea: il portacolori della Caterham, come spiegato dalla sua manager Oksana Kosachenko, non gode più dell’appoggio degli sponsor che lo hanno seguito in queste tre stagioni.

“Ho bisogno di tempo per consolidare tutte le nostre possibilità finanziarie e capire se ha senso continuare le trattative. Senza soldi, non c’è un sedile”, ha dichiarato la Kosachenko all’agenzia di stampa Ria Novosti.

Solo qualche tempo fa il pilota russo sembrava in contatto con tre o quattro scuderie per il 2013. Ma il ritiro nel progetto da parte del governo di Mosca (attraverso le società controllate Russian Helicopters e Sibur), ha complicato molto le cose.

Se la permanenza in F1 non fosse più alla portata, la Kosachenko è pronta a guardare ad altri palcoscenici per il proprio assistito, senza rimanere in stand-by come accaduto alla vigilia di questo campionato, quando Petrov ha “soffiato” in extremis il volante al nostro Jarno Trulli.

“Non sono preparata a trattare di nuovo per tutto l’inverno”, ha dichiarato la Kosachenko.

Non è mancata inoltre una frecciata all’attuale squadra, che starebbe favorendo il compagno di box Heikki Kovalainen: “Siamo contenti che Tony (il proprietario Fernandes, ndr) abbia buone notizie, ma ci piacerebbe che abbiano un qualche legame con lo sviluppo della macchina e non solo per Heikki”.


Stop&Go Communcation

La carriera in Formula 1 di Vitaly Petrov sembra avvicinarsi al capolinea: il portacolori della Caterham, come spiegato dalla sua […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-260912-01.jpg Vitaly Petrov in stallo per la ricerca di un sedile nel 2013