Galvanizzato dal decimo posto ottenuto nel recente Gran Premio di Germania disputato sul circuito di Hockenheim, il portacolori della Renault Vitaly Petrov, intenzionato a dimostrare alla scuderia diretta da Eric Boullier di meritare la riconferma in ottica 2011 al di là delle voci che indicherebbero i vari Timo Glock, Adrian Sutil ed Heikki Kovalainen in contatto con la Casa della Regie per affiancare Robert Kubica, ha fatto sapere di puntare ad un solido piazzamento in zona punti anche in Ungheria.

Tornare nella top ten in Germania ha rappresentato una bella soddisfazione – ha ammesso Petrov – in pista ho battagliato a lungo con diversi avversari guadagnando poi due posizioni grazie al pit-stop, dopodiché sono rimasto dietro alle Mercedes di Nico Rosberg e Michael Schumacher artigliando un punto. Adesso non vedo l’ora di correre in Ungheria perché ho già maturato parecchia esperienza a Budapest nelle categorie minori. Ovviamente la F.1 è un’altra cosa, quindi avrò molto da imparare. Si tratta di un circuito impegnativo, dove è necessario trovare un buon ritmo”.

Il 25enne pilota russo, vice campione della GP2 Main Series edizione 2009, ritiene di poter marcare punti per la terza volta in questa stagione dopo Cina e Germania, pur nella consapevolezza di dover migliorare le proprie prestazioni in qualifica: “E’ importante partire il più avanti possibile, quindi non posso negare di voler ottenere performances migliori al sabato pomeriggio. Se riuscirò nell’impresa potrò impostare la gara a mio piacimento, dal momento che il passo della Renault sulla distanza è incoraggiante. Kubica ha dimostrato cosa possiamo fare in qualifica, ora tocca a me lavorare duro affinché i tasselli del puzzle vadano al loro posto. Il mio obiettivo consisterà nel guadagnare altri punti”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Galvanizzato dal decimo posto ottenuto nel recente Gran Premio di Germania disputato sul circuito di Hockenheim, il portacolori della Renault […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/petrov2.jpg Vitaly Petrov guarda con fiducia al Gran Premio di Ungheria: “Devo migliorare le performances in qualifica”