Dopo due Gran Premi caratterizzati da altrettanti podi, la Lotus Renault al terzo tentativo ha dovuto invece accontentarsi solamente di posizioni di rincalzo. Se il tedesco Nick Heidfeld ha combattuto sempre oltre la 10° posizione, Vitaly Petrov invece ha saputo raccogliere due punti al termine di un weekend travagliato, caratterizzato anche dai problemi sulla sua vettura il sabato che lo hanno costretto a saltare la Q3.

Il russo comunque ritiene che la prova sia positiva perché ha permesso di portare altri punti in carniere: “Essere 9° e prendere due punti per la scuderia è ancora buono, dato che non ci siamo qualificati bene – ha dichiarato a mente fredda – Tuttavia siamo ancora un po’ dispiaciuti di non aver potuto lottare più in alto in graduatoria e guadagnare qualche punto in più”.

Adesso Petrov vuole capire come mai la Lotus Renault abbia compiuto questo passo indietro sul circuito di Shanghai: “Analizzeremo i dati e vediamo cosa non ha funzionato, cercheremo di ripetere i risultati che abbiamo avuto in Australia e Malesia quando andremo in Turchia”, ha concluso senza fronzoli.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Dopo due Gran Premi caratterizzati da altrettanti podi, la Lotus Renault al terzo tentativo ha dovuto invece accontentarsi solamente di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-180411-petrov-cina.jpg Vitaly Petrov: “Essere 9° e prendere due punti è ancora buono”