La Force India, dopo la stagione conclusa positivamente nel 2011, intende ancora progredire in quella che si aprirà la prossima settimana con i primi test di Jerez de la Frontera. Il nuovo investitore Subrata Roy Sahara vuole che il team cresca esponenzialmente e dello stesso avviso è parso anche il leader storico del gruppo, Vijay Mallya.

La Force India è nata dalle ceneri della Spyker, che a sua volta era sorta dalla storica Jordan, e Mallya è fiero del lavoro sinora svolto: “Gli indiani sono orgogliosi che abbiamo potuto creare un team che giochi un ruolo importante per il Paese nella Formula 1 – ha detto ad Auto Motor und Sport – Con il nostro successo abbiamo attratto un largo gruppo di supporter. Ora sta diventando difficile soddisfare gli obiettivi (dopo il 6° posto nella Classifica Costruttori del 2011, ndr)”.

Comunque le aspettativa nei confronti della squadra sono elevate, e sognare una Red Bull non costa nulla: “Gli indiani si aspettano che adesso si batta la Mercedes – ha proseguito nella disamina – Una nuova Red Bull, perché no? La visione di Subrata Roy è di essere positivi come la Red Bull ma lui è così entusiasta che devo frenarlo un po’. Non ci sono scorciatoie in Formula 1”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La Force India, dopo la stagione conclusa positivamente nel 2011, intende ancora progredire in quella che si aprirà la prossima […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-300112-mallya.jpg Vijay Mallya sulla Force India: “Una nuova Red Bull, perchè no?”