Il leader del Campionato del Mondo Sebastian Vettel ha battuto di misura la pole dello scorso anno sul circuito di Montreal, in Canada, grazie al tempo di 1m13.014s registrato nel Q3 sugli pneumatici PZero Red supersoft. Il pilota della Red Bull Racing si è aggiudicato così la sesta pole position dell’anno.
 
Vettel ha riservato tutte le forze per la sessione finale, eclissando di oltre due secondi il tempo della pole position dello scorso anno di 1:15.105. Il tempo di Vettel è stato di soli otto decimi di secondo superiore al record assoluto del circuito, che resiste dal 2004 (Ralf Schumacher, 1:12.275).
 
Quelle di oggi sono state qualifiche di grande successo anche per la Ferrari, con Fernando Alonso e Felipe Massa che scatteranno rispettivamente dalla seconda e dalla terza posizione, molto vicini a Vettel. Alonso partirà per la prima volta in prima fila nel 2011.
 
Le qualifiche in Canada sono state dominate dal meteo, con temperature in calo e cielo coperto che lasciavano temere l’arrivo della pioggia da un momento all’altro. Per contrastare questo rischio, i team si sono concentrati sul fare i migliori tempi il prima possibile.
 
Questo ha portato al centro della scena i PZero Red supersoft che, come previsto, si sono dimostrati di circa un secondo al giro più veloci dei PZero Yellow soft. Alla fine la sessione è rimasta asciutta, anche se le temperature ambientali sono scese a 21 gradi centigradi, rendendo difficile per i piloti portare in temperatura gli pneumatici.
 
Sessione di qualifica di successo anche per l’ex-collaudatore Pirelli, Pedro de la Rosa, che ieri, con soli 10 minuti di preavviso, era stato chiamato a sostituire il pilota della Sauber Sergio Perez, che non si era sentito bene. Lo spagnolo partirà dalla 17° posizione sulla griglia di domani: la sua prima gara dal GP d’Italia 2010.
 
In mattinata, inizialmente le ultime prove libere erano state dominate da Mercedes e Ferrari, prima che Vettel segnasse un tempo di 1m13.381s a fine sessione, in condizioni di caldo.
                                                                                
La gara di domani, che si svolgerà su 70 giri, ha il 60% di probabilità di pioggia: una percentuale elevata, che oggi ha influenzato gli assetti di diverse monoposto.
 
Il commento del Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery: “Oggi i team hanno dovuto compiere numerose scelte strategiche e il meteo ha sicuramente creato dubbi a tutti. Questo ha obbligato i team a montare le supersoft prima di quanto avrebbero fatto normalmente, cosa che senza dubbio influirà anche sulla strategia di gara di domani. Finora la Ferrari ha dimostrato di essere molto competitiva in tutto il weekend, e in passato abbiamo visto quanto sia veloce il suo passo in gara. Se a questo si aggiunge anche l’elevato rischio di pioggia, tutti gli elementi lasciano presagire che domani assisteremo a una gara molto emozionate e imprevedibile”.


Stop&Go Communcation

Il leader del Campionato del Mondo Sebastian Vettel ha battuto di misura la pole dello scorso anno sul circuito di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-110611-03.jpg Vettel e le gomme Pirelli supersoft al top in Canada