Il tema del degrado delle nuove coperture Pirelli è ormai all’ordine del giorno nel circus ed anche Sebastian Vettel ha affermato di pensare come impossibile una strategia a una o due soste. La Bridgestone l’anno scorso ha impostato la durata delle gomme su uno, massimo due, pit-stop, situazione che nel 2011 si farà fatica a vedere.

“Gli pneumatici sono molto diversi rispetto allo scorso anno” – ha dichiarato il 23enne campione del mondo – “ma sarà lo stesso per tutti. Le gare cambieranno radicalmente, ci saranno tre o addirittura quattro soste. Lo spettacolo ne gioverà di sicuro”.

Il tedesco, favorevole a tutte le novità introdotte a partire dal primo GP di Australia, ha affermato che sia il KERS che l’ala mobile non renderanno i sorpassi più facili, in quanto saranno dispositivi utilizzabili da tutte le monoposto. Ne aumenteranno la frequenza forse, tutto a beneficio dello show in pista.

“L’alettone posteriore mobile ci dovrebbe permettere di fare più sorpassi” – ha chiuso Sebastian – “ma non credo che renderà più facile la manovra a noi piloti, come qualcuno ha detto. In ogni modo solo a Melbourne ci renderemo conto della complessità e dell’efficienza di tali sistemi”.

Andrea Carrato


Stop&Go Communcation

Il tema del degrado delle nuove coperture Pirelli è ormai all’ordine del giorno nel circus ed anche Sebastian Vettel ha […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Vettel_02_03.jpg Vettel è favorevole alle novità 2011: “Ci sarà più spettacolo”