E’ un bel regalo di compleanno quello che la Federazione Internazionale presieduta da Jean Todt ha deciso oggi di recapitare al neosessantenne ex direttore generale di Renault F.1 Flavio Briatore, radiato a vita dallo sport dell’automobile con una discutibile sentenza emessa dal Consiglio Mondiale nel settembre 2009 e successivamente riabilitato dal Tribunale delle Grandi Istanze di Parigi il 5 gennaio 2010 in seguito alle note vicende del crash-gate del Gran Premio di Singapore 2008.  

Il presidente ha considerato che è nell’interesse della Federazione evitare di dare seguito a simili dispute – si legge nel comunicato ufficiale – in quanto capaci di danneggiare l’immagine della FIA e del motorsport, accettando quindi di raggiungere un compromesso con i diretti interessati allo scopo di mettere la parola fine al contenzioso”.  

Briatore e Symonds (quest’ultimo era stato squalificato per cinque anni) “si impegnano ad astenersi da ogni ruolo operativo in F.1 fino al 31 dicembre 2012”, mentre saranno di fatto liberi di valutare un possibile ritorno nei ranghi del  Circus a far data dal 1° gennaio 2013.  

L’imprenditore italiano, confortato dalle parole pronunciate dal gran capo della FOM Bernie Ecclestone, aveva recentemente dichiarato di voler considerare l’opportunità di ricoprire un nuovo ruolo, quasi sicuramente volto alla promozione del ‘giocattolo’ F.1 nel suo complesso, guarda caso proprio dal 2013.  

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

E’ un bel regalo di compleanno quello che la Federazione Internazionale presieduta da Jean Todt ha deciso oggi di recapitare […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/brisy1.jpg Ufficiale: la FIA non proseguirà l’azione di appello contro Briatore e Symonds. Entrambi potranno tornare in F1 nel 2013