Esame superato per Sergio Perez. Dopo il malessere accusato nel venerdì di Montreal, a Valencia il pilota messicano ha confermato, sul campo, di essersi pienamente ristabilito dall’incidente di Montecarlo.

“La cosa che mi rende più contento è proprio essere tornato al volante. È andato tutto bene. Mi sento in forma, ho lavorato sodo in queste settimane per essere qui. Ho trovato in fretta il ritmo ed è molto positivo”, ha commentato il portacolori della Sauber.

I risultati di queste prove libere dimostrano però che la vettura non sia del tutto a posto sul circuito cittadino iberico: “Sembra che siamo un po’ in ritardo”, ha ammesso il vicecampione della GP2, comunque più veloce del compagno Kamui Kobayashi. “Ho avuto qualche difficoltà nel portare in temperatura le gomme medie, ma in generale la mancanza del grip è un fattore tipico di questa pista, anche con la mescola morbida. C’è molto sporco sull’asfalto”.

“Dovremo lavorare sodo in serata per migliorare: spero in una buona qualifica”.

Pedro de la Rosa, alla vigilia ancora in stand-by dopo la chiamata in extremis del Canada, dovrà mettersi l’animo in pace… così come i fans spagnoli, che oltre ad Alonso ed Alguersuari avrebbero potuto avere un terzo rappresentate al via nel round di casa. Se non altro, Perez parla la stessa lingua.


Stop&Go Communcation

Esame superato per Sergio Perez. Dopo il malessere accusato nel venerdì di Montreal, a Valencia il pilota messicano ha confermato, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-240611-07.jpg Tutto ok per Sergio Perez: “Ma dobbiamo lavorare sulla macchina”