Se ne parla da tanto tempo, ma adesso la Toro Rosso è uscita allo scoperto: l’obiettivo per il 2014 è passare alla motorizzazione Renault, approfittando dell’introduzione in Formula 1 delle nuove unità V6 turbo.

Una mossa che alla scuderia faentina consentirebbe una maggiore collaborazione tecnologia con la Red Bull, condividendo ad esempio KERS e trasmissione. Del resto, la Red Bull è già fornitrice di queste componenti per la Caterham.

“Avere lo stesso propulsore della Red Bull è il nostro intento, per sfruttare le sinergie consentite dal regolamento”, ha spiegato il team principal Franz Tost oggi a Jerez de la Frontera, dove si sono aperti i test invernali di questa stagione. “Siamo in trattative con la Renault, staremo a vedere. Non è stato siglato ancora nessun contratto”.

Il manager austriaco ha raccontato come non sia necessaria una intesa immediata, anche se conoscere i piani in anticipo costituisce un vantaggio in ottica futura.

“Il prossimo anno il pacchetto sarà molto complicato, non solo per il motore ma anche per il turbo, per il sistema di recupero dell’energia e per il cambio. Tutto ciò ormai è divenuto un tutt’uno e bisogna capire il prima possibile quali saranno i propri partner”.

La Toro Rosso è spinta dal V8 marchiato Ferrari dal 2007, lo stesso anno dal quale la Renault equipaggia la Red Bull. La casa francese, inoltre, è legata a Lotus, Williams e Caterham.


Stop&Go Communcation

Se ne parla da tanto tempo, ma adesso la Toro Rosso è uscita allo scoperto: l’obiettivo per il 2014 è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/f1-050213-07.jpg Toro Rosso dal 2014 con motori Renault? Franz Tost conferma le trattative