Diversi dubbi per il team faentino nella gara d’apertura del 2014, dopo un inverno costellato di problemi tecnici.

Non proprio il miglior modo per approcciare al week end australiano, dunque, anche se Jean-Eric Vergne appare piuttosto carico: “Mi piace molto questa pista, ha una grande conformazione e il fatto che si trovi in un parco lo rende un bel posto in cui correre. Dal punto di vista della guida è come un circuito cittadino, ma con ogni tipo di curva, anche molto veloci. In passato non ho fatto benissimo qui, spero che stavolta sarà diverso, anche se non sappiamo cosa aspettarci”.

Aspettative diverse per Daniil Kvyat, che dovrà soprattutto gestire l’emozione del rookie: “Non ho mai guidato ad Albert Park, ma ho visto un sacco di gare e di filmati on board, per capire meglio cosa aspettarmi; la pista è particolare e mi sembra difficile. Non so come potrà andare la gara, nessuno ha idea di cosa potrà accadere; di certo sarà molto interessante, da parte mia non vedo l’ora di essere sulla griglia di partenza del mio primo Gran Premio”.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

La scuderia di Faenza arriva in Australia con il fardello di un brutto precampionato e un Kvyat tutto da scoprire.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/VergneKvyat01.jpg Toro Rosso a Melbourne fra speranze e incognite