Tony Fernandes è sicuramente uno dei personaggi più eclettici presenti all’interno del paddock. Con le sue numerose attività riesce sempre a trovare aneddoti da raccontare alle persone interessate con dovizia di particolari. Peccato per lui che la sua scuderia, l’attuale Caterham, in tre anni di attività finora sia riuscita ad ottenere risultati praticamente nulli, ed anche l’avvio di 2012 non è apparso dei più promettenti.

Infatti l’obiettivo del team era quello di riuscire ad inserirsi a centro classifica, ma attualmente il traguardo è lontano, sebbene Fernandes rimanga ottimista: “Mentre il team di gara ha avuto un paio di settimane di riposo ben meritate dalla fine della corsa malesiana, il tasso di lavoro nello stabilimento si è intensificato perché vogliamo continuare la lotta per lo sviluppo fuori dalla pista – ha ricordato stimolando l’intero ambiente – In questo periodo lo scorso anno volevamo portare aggiornamenti ad ogni gara, ma non eravamo nella posizione finanziaria e logistica per fare ciò. Questa stagione invece possiamo farlo, e questo è un altro segnale che stiamo andando nella giusta direzione”.

Il Team Principal della Caterham spiega il progetto che c’è alla base di questa stagione: “Prima dei GP in Australia ed in Malesia avevamo un’idea abbastanza chiara di dove saremmo stati rispetto agli altri team che ci circondano, e le performance che abbiamo visto hanno confermato cosa abbiamo bisogno di fare per continuare a colmare il gap verso le macchine che ci precedono – ha spiegato attentamente – Durante i weekend di gara dobbiamo puntare a migliorare il nostro passo in qualifica, e sembra che possiamo lavorare più efficacemente sui livelli di massimizzazione dei livelli di prestazione delle gomme nel corso dell’intero fine settimana”.

Comunque il lavoro, come ha già raccontato in precedenza, deve coinvolgere ogni aspetto al 100%, dentro e fuori la pista: “Tornando al nostro stabilimento, l’attenzione principale per noi è nel migliorare le prestazioni aerodinamiche delle vetture – ha affermato da questo punto di vista – Questo è ciò che ci darà la possibilità di lottare per i punti che vogliamo conquistare, ed il fatto che adesso possiamo dirigerci verso le prossime due corse con quell’insieme di aggiornamenti che avremmo potuto solamente sognarci dodici mesi fa, è un segnale molto incoraggiante, e che dimostra come l’intera squadra stia lavorando duramente per aiutarci a raggiungere gli obiettivi”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Tony Fernandes è sicuramente uno dei personaggi più eclettici presenti all’interno del paddock. Con le sue numerose attività riesce sempre […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-070412-fernandes.jpg Tony Fernandes non ha dubbi: “Vogliamo continuare il lavoro di sviluppo”