Reduce da una difficile stagione nelle file del team Virgin, una delle scuderie new entry del campionato del mondo di F.1 2010 insieme a Lotus e HRT, il tedesco Timo Glock, protagonista nel biennio 2008-2009 al volante della ben più competitiva Toyota, ha assicurato che al 99,9 per cento proseguirà nel 2011 la collaborazione con la squadra il cui pacchetto azionario di maggioranza è di recente passato nelle mani della Marussia di proprietà del businessman Nikolay Fomenko.

Al 99,9 per cento non cambierò squadra – ha rivelato il 28enne driver originario di Lindenfels sulle colonne del ‘Frankfurter Allgemeine’ – se avessi l’opportunità di firmare per Red Bull o McLaren, due scuderie top, allora sarebbe impossibile rifiutare. Si tratta però di lasciare sempre aperte le porte nell’eventualità che qualcosa si muova. Lottare in futuro per il titolo mondiale resta uno dei miei obiettivi”.

Glock non manca comunque di inoltrare le sue congratulazioni al neocampione del mondo Sebastian Vettel: “Le prestazioni del mio connazionale non possono suscitare invidia. Quest’anno ha semplicemente portato a termine un lavoro incredibile, incappando soltanto in un paio di errori gravi. Ma in fin dei conti anche i suoi avversari diretti nella rincorsa iridata hanno commesso degli sbagli”.

Sul fronte della Virgin, attesa nel 2011 ad un discreto salto di qualità rispetto alla stagione d’esordio, l’ex campione della GP2 Main Series 2007 non cerca scuse per giustificare un debutto indiscutibilmente sofferto: “In inverno abbiamo perso troppo tempo perché alcuni parametri non ci convincevano. D’altronde non si può nemmeno pretendere di essere subito competitivi dopo essere partiti dal cosiddetto foglio bianco”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Reduce da una difficile stagione nelle file del team Virgin, una delle scuderie new entry del campionato del mondo di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/glock2.jpg Timo Glock è convinto che resterà alla Virgin nel 2011: “Al 99,9 per cento non cambierò squadra”