Test in secondo piano nella terza ed ultima giornata di prove a Monza. A tenere banco è stata invece la presenza di Luca Cordero di Montezemolo, giunto presso il tracciato brianzolo in elicottero a mezzogiorno, pochi minuti prima della interruzione delle prove.

Il Presidente del Cavallino ha rilasciato anche alcune dichiarazioni alla stampa, dando fine alle illazioni degli ultimi giorni che davano Alonso in predicato di arrivare alla Ferrari nel 2009. "Massa e Raikkonen faranno coppia anche nel 2009, lo confermo assolutamente" sono state le precisazioni di Montezemolo, dichiarando su Alonso "Mi è dispiaciuto molto vedere la prestazione di Alonso a Valencia, non poter entrare tra i primi dieci. Purtroppo non può stare molto tranquillo, vista la sua attuale situazione!" Successivamente si è recato proprio a salutare il campione spagnolo, incontrato lungo i box, poi è andato ad abbracciare Lewis Hamilton.

Per tornare al campionato, Montezemolo si è detto molto fiducioso, anche se la Ferrari deve smettere di combinare fesserie. "Ora Massa – ha dichiarato – avrebbe potuto essere il leader del mondiale con un buon margine sul pilota inglese della McLaren". Ha ribadito nuovamente che non esistono gerarchie tra Massa e Raikkonen, definendo il brasiliano un prodotto "del vivaio" Ferrari, mentre ha accostato la figura del finlandese a quella di Pippo Inzaghi ai tempi della Juve, quando a secco di gol da due-tre giornate veniva criticato dalla stampa. "Raikkonen non è in crisi – ha dichiarato Montezemolo – Kimi è motivato e dobbiamo essere noi a metterlo nelle migliori condizioni per vincere e soprattutto permettergli di partire più avanti in griglia in quanto sui circuiti di oggi, che non mi piacciono e fanno del male alla Formula Uno, non si può superare e vince chi parte davanti".

Per quanto concerne le prove, Hamilton è stato il più veloce, girando in 1’22"967 davanti a Raikkonen (1’23"371) e al sorprendente Giancarlo Fisichella con la Force India Il pilota italiano è stato il più assiduo in pista con ben 114 giri effettuati, dimostrando di poter puntare ad un buon risultato al prossimo Gran Premio d’Italia. Positiva anche oggi la prestazione della Williams impegnata con Nakajima (quarto tempo) mentre ancora una volta ultima la Honda con Button. Poco positive anche le prove di Kubika con la BMW, penultimo preceduto da Glock. Anche la Toyota ha terminato la tre giorni di prove poco soddisfatta con il cronometro avaro di soddisfazioni. In crescita invece Bourdais col sesto tempo. Ora i motori a Monza si spengono in attesa del Gran Premio d’Italia del 12–14 settembre prossimi.

Nella foto, Lewis Hamilton (McLaren Mercedes)

Cristiano Mandelli

I tempi – Monza – 29 Agosto 2008

1. Lewis Hamilton – McLaren – 1’22"967

2. Kimi Raikkonen – Ferrari – 1’23"371

3. Giancarlo Fisichella – Force India – 1’23"632

4. Kazuki Nakajima – Williams – 1’23"634

5. David Coulthard – Red Bull – 1’23"737

6. Fernando Alonso – Renault – 1’23"820

7. Sebastien Bourdais – Toro Rosso – 1’23"865

8. Timo Glock – Toyota – 1’23"897

9. Robert Kumika – Bmw-Sauber – 1’24"089

10. Jenson Button – Honda – 1’24"321


Stop&Go Communcation

Test in secondo piano nella terza ed ultima giornata di prove a Monza. A tenere banco è stata invece la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/lrg-2345-11f1gphun24771.jpg Test Monza, Day 3: Hamilton chiude al top. Montezemolo da la carica ai suoi