Non ci sarà il confronto diretto tra i due capofila del Mondiale Hamilton e Massa, accuratamente separati da diversi turni di guida nella tre giorni di test monzesi, però è sempre e comunque lotta Ferrari-McLaren. Felipe Massa ha infatti ottenuto il miglior tempo della giornata con 1'23"428, distanziando Kovalainen di soli 11 millesimi. Massa ha portato avanti una intensa mole di prove, che ha compreso pure la simulazione dell'intera distanza di gara. 101 i giri complessivamente percorsi dal brasiliano, che ha terminato i lavori programmati anzitempo concludendo le prove con quasi un'ora di anticipo. Nessun problema si è manifestato sulla sua vettura durante la giornata rasserenando gli animi dei tecnici e dei tifosi che hanno visto nelle ultime due gare almeno una rossa non giungere al traguardo per problemi tecnici. Meno "stakanovista" il finlandese della McLaren con "appena" 78 tornate effettuate, sempre distribuite in run di 4-5 giri. In evidenza in questa prima giornata Nico Rosberg, da sempre a suo agio sul tracciato lombardo: il finnico-tedesco della Williams è stato distanziato di appena 33 millesimi di secondo, ma nella mattinata, con temperature più miti, era risultato lui il più veloce del lotto.

Distacchi contenuti per tutti i piloti presenti, a conferma dell'assottigliamento del divario tra i team come già si è evidenziato nella gara di Valencia: solo 1'112 separano il pilota più veloce, Massa, dal più lento, Nelsinho Piquet. Il brasiliano della Renault è stato il pilota più impegnato in pista, effettuando ben 117 giri. Sempre tra i migliori Sebastian Vettel, distanziato di due decimi ma decisamente il pilota più aggressivo, con la vettura spesso completamente a cavallo dei cordoli e continui controsterzi in uscita dalle varianti lente. Anche Webber ha disputato una simulazione di gara con tempi piuttosto interessanti ed un ritmo molto promettente in previsione del Gran Premio d'Italia. Molto positive anche le prestazioni di Barrichello con la Honda che sembra in netta crescita, mentre non hanno mai girato con tempi al top sia Jarno Trulli che Nick Heidfeld. Soprattutto il tedesco ha girato spesso molto lentamente, dedicando il proprio tempo a testare le novità celate sotto la scocca della BMW-Sauber.

Da segnalare l'assoluta carenza di spettatori, accorsi negli anni scorsi sempre numerosissimi, la cui causa è probabilmente da imputare al forte incremento del costo del biglietto d'ingresso: 25,00 Euro a persona non è propriamente un prezzo a "buon mercato", una famiglia media di quattro persone "rischia" di arrivare a spendere fino a 100,00 Euro per assistere allo spettacolo delle 10 vetture presenti, un prezzo forse davvero troppo elevato in un periodo nel quale il costo della vita sta divenendo insostenibile per gran parte delle famiglie italiane.

I test proseguiranno anche giovedì e venerdì: per la Ferrari Raikkonen sarà presente solo venerdì, come pure Hamilton; saranno quindi Massa e Kovalainen i protagonisti della seconda giornata di test di domani.

Nella foto, Felipe Massa in azione a Monza

Cristiano Mandelli

I tempi – Monza – 27 Agosto 2008

1. Felipe Massa Ferrari) 1:23.428 – 101 giri
2. Heikki Kovalainen (McLaren-Mercedes) 1:23.439 – 78
3. Nico Rosberg (Williams-Toyota) 1:23.461 – 60
4. Sebastian Vettel (Toro Rosso-Ferrari) 1:23.691 – 99
5. Rubens Barrichello (Honda) 1:23.827 – 85
6. Mark Webber (Red Bull-Renault) 1:24.005 – 96
7. Nick Heidfeld (Bmw-Sauber) 1:24.075 – 77
8. Tonio Liuzzi (Force India-Ferrari) 1:24.239 – 99
9. Jarno Trulli Toyota) 1:24.510 – 92
10. Nelsinho Piquet (Renault) 1:24.546 – 117


Stop&Go Communcation

Non ci sarà il confronto diretto tra i due capofila del Mondiale Hamilton e Massa, accuratamente separati da diversi turni […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/61153_08082701mon.jpg Test Monza, Day 1: Massa al top, Kovalainen a un soffio. Prosegue il testa a testa Ferrari-McLaren