Una giornata così, sebbene inserita nel contesto apparentemente anonimo delle prove pre-stagione in quel di Barcellona e resa almeno in parte problematica da condizioni meteorologiche instabili, Nico Rosberg la sognava da tempo.

In cima alla graduatoria fin dalle prime ore del mattino, grazie a quell’1:20.686 che nessun avversario è riuscito oggi ad eguagliare, l’alfiere della Mercedes ha oltrepassato agilmente la boa delle 120 tornate percorse prima di causare l’esposizione della bandiera rossa a quaranta minuti dalla conclusione per aver arrestato la propria monoposto lungo il tracciato.  

Alle spalle di Rosberg, atteso ad un impegnativo confronto con il sette volte iridato Michael Schumacher nel corso del Mondiale 2010, lo svizzero Sebastien Buemi ha pagato un divario di poco superiore ai sette decimi dalla vetta, provando nel pomeriggio la Toro Rosso in condizioni gara. A meno di mezzora dal termine, il driver della compagine faentina ha anche provocato una improvvisa interruzione parcheggiando la STR5 nella sezione finale del circuito catalano.  

Programma impostato soprattutto sui long-run per il campione del mondo in carica Jenson Button, abile nell’assicurarsi la terza prestazione subito davanti a Rubens Barrichello, che nel turno mattutino è finito nella sabbia dando il via alla prima sospensione della giornata salvo poi risalire fino alla top 4. La conclusione anticipata della sessione è comunque imputabile alla sua Williams, rimasta nuovamente ferma a circa due minuti dalla chiusura delle ostilità.  

Buoni riscontri in casa Ferrari, con Felipe Massa che ha portato a termine più di 100 passaggi senza incappare in problemi di sorta, risultando inoltre estremamente veloce con gli pneumatici nuovi. Il pilota della compagine di Maranello ha marcato il quinto tempo. 

Degno di menzione il recupero di Vitaly Petrov, capace di artigliare il sesto crono su Renault grazie alle simulazioni di qualifica che hanno preceduto un altrettanto importante lavoro sulla lunga distanza.  

Arretra al settimo posto il portacolori della Force India Adrian Sutil, chiamato a testare gli sviluppi apportati alla nuova VJM03 dopo la preziosa raccolta di informazioni avvenuta ieri ad opera del suo compagno di colori Vitantonio Liuzzi.   

Attardato Sebastian Vettel, soltanto ottavo sulla Red Bull, mentre l’italiano Jarno Trulli ha difeso strenuamente la nona piazza dagli attacchi di un insolitamente guardingo Kamui Kobayashi.  

Poco più di trenta i giri conclusi da Timo Glock, complice una Virgin che ha potuto prendere la via della pista nel tardo pomeriggio.  

Classifica  

01. Nico Rosberg – Mercedes – 1:20.686 – 128 giri

02. Sebastien Buemi – Toro Rosso – + 0.727 – 106 giri

03. Jenson Button – McLaren – + 0.764 – 105 giri

04. Rubens Barrichello – Williams – + 1.289 – 100 giri

05. Felipe Massa – Ferrari – 1.658 – 115 giri

06. Vitaly Petrov – Renault – + 1.837 – 68 giri

07. Adrian Sutil – Force India – + 1.920 – 61 giri

08. Sebastian Vettel – Red Bull – + 2.568 – 51 giri

09. Jarno Trulli – Lotus – + 4.373 – 102 giri

10. Kamui Kobayashi – Sauber – + 5.530 – 105 giri

11. Timo Glock – Virgin – + 5.619 – 31 giri  

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Una giornata così, sebbene inserita nel contesto apparentemente anonimo delle prove pre-stagione in quel di Barcellona e resa almeno in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rozzb1.jpg Test Montmelò – Day 3 – Report: Rosberg si mantiene al top, Buemi (2°) precede Button. Massa chiude al 5° posto