Seconda giornata di test a Barcellona, caratterizzata, come quella di ieri, dalla leadership di Lewis Hamilton. Il pilota britannico, grazie anche a buone condizioni della pista (temperature in salita e asfalto sempre asciutto) ha marcato il tempo di 1'21.234, abbassando di un secondo pieno il primato stabilito nel Day 1 al volante della sua McLaren Mercedes. Per lui lavoro di sviluppo su una MP4-23 che si rivela decisamente competitiva a meno di tre settimane dall'avvio del Mondiale, considerando inoltre che in coda ad Hamilton c'è il compagno di squadra Heikki Kovalainen. Gli alfieri della scuderia anglotedesca hanno ottenuto i rispettivi best laps in mattinata, quando si sono concentrati sulla simulazione di qualifica, effettuando poi nel pomeriggio alcuni long-run.

Unica nota stonata la battuta d'arresto rimediata da entrambi nelle prime fasi della sessione attorno alle 10:30: sia Kovalainen che Hamilton sono rimasti a secco di benzina alla Curva 1. Nulla di preoccupante, che come confermato direttamente dal team non ha quindi ostacolato il programma odierno.

Il primo inseguitore delle frecce d'argento è Kimi Raikkonen, staccato però di mezzo secondo dalla vetta. Il Campione del Mondo alle 11:15 è stato vittima di un problema tecnico che lo ha fermato nell'ultimo curvone del tracciato, in una mattinata caratterizzata da ben cinque bandiere rosse: la prima è stata causata da Robert Kubica (poi ottavo a fine turno con la BMW Sauber), successivamente incappato in uno stop contemporaneo ad un fuoripista del nostro Giancarlo Fisichella ai comandi della nuova Force India.

Il romano, in ogni caso, si è rivelato in formissima staccando addirittura il sesto crono, preceduto da una sempre convincente Williams (in questo frangente quella affidata a Nico Rosberg) e dall'altra Ferrari di Felipe Massa, il quale ha rilevato il testimone da Michael Schumacher. Settimo posto per Sebastian Vettel, a sorpresa impegnato con la Red Bull. Il tedesco è stato chiamato in extremis a sostituire David Coulthard, ieri in difficoltà per un infortunio ai muscoli del collo. La Toro Rosso ha così messo in campo una sola monoposto oggi, quella di Sebastien Bourdais, che curiosamente in sedicesima posizione precede la RB4 di Mark Webber.

Incoraggianti i riscontri evidenziati da Jenson Button, che ha portato la Honda al nono posto, dopo un precampionato costellato da difficoltà. Resta invece indietro Rubens Barrichello, mentre la top-ten è completata da Tonio Liuzzi. A seguire troviamo Kazuki Nakajima, Jarno Trulli e un deludente Fernando Alonso, appena tredicesimo con la Renault. La scuderia transalpina si è rivelata ancora in affanno in Catalunya, sensazione avvalorata dal modestissimo risultato di Nelson Piquet Jr, addirittura 18esimo. Alle spalle del brasiliano c'è soltanto Timo Glock, in crisi nella definizione dell'assetto della Toyota.

Si continua domani, nelle ultimissime prove alla vigilia del Gran Premio d'Australia del 16 marzo. Sarà l'ora della verità, ma resta comunque un giorno per i preparativi finali.

Classifica

01. Lewis Hamilton – McLaren Mercedes – 1'21.234 – 81 giri
02. Heikki Kovalainen – McLaren Mercedes – 1'21.434 – 68 giri
03. Kimi Raikkonen – Ferrari – 1'21.722 – 72 giri
04. Nico Rosberg – Williams Toyota – 1'22.309 – 75 giri
05. Felipe Massa – Ferrari – 1'22.513 – 102 giri
06. Giancarlo Fisichella – Force India Ferrari – 1'22.516 – 102 giri
07. Sebastian Vettel – Red Bull Renault – 1'22.558 – 109 giri
08. Robert Kubica – BMW Sauber – 1'22.625 – 94 giri
09. Jenson Button – Honda – 1'22.659 – 67 giri
10. Vitantonio Liuzzi – Force India Ferrari – 1'22.942 – 89 giri
11. Kazuki Nakajima – Williams Toyota – 1'22.977 – 100 giri
12. Jarno Trulli – Toyota – 1'23.023 – 98 giri
13. Fernando Alonso – Renault – 1'23.112 – 77 giri
14. Rubens Barrichello – Honda – 1'23.169 – 74 giri
15. Nick Heidfeld – BMW Sauber – 1'23.284 – 77 giri
16. Sebastien Bourdais – Toro Rosso Ferrari – 1'23.323 – 98 giri
17. Mark Webber – Red Bull Renault – 1'23.458 – 58 giri
18. Nelson Piquet Jr – Renault – 1'23.467 – 45 giri
19. Timo Glock – Toyota – 1'23.561 – 80 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Seconda giornata di test a Barcellona, caratterizzata, come quella di ieri, dalla leadership di Lewis Hamilton. Il pilota britannico, grazie […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/hamilton2602.jpg Test Barcellona, Day 2: Hamilton si conferma, doppietta McLaren