2500 spettatori, ospiti d'eccezione (i calciatori del Barcellona Edmilson, Silvinho e l'italiano Gianluca Zambrotta) e un sette volte Campione del Mondo che ritorna in pista: queste le premesse della prima giornata di test della settimana al Montmelò, che fino a mercoledì ospiterà i team della Formula 1 prima della lunga trasferta a Melbourne dove scatterà il Mondiale. C'è da registrare l'ennesima assenza della Super Aguri, ancora al lavoro per garantirsi un futuro meno complicato; le altre formazioni, però, ci sono tutte.

La Ferrari, come anticipato, ha calato i suoi assi, schierando Michael Schumacher al fianco di Kimi Raikkonen, la scorsa settimana bloccato dalla febbre. Moltissimi obiettivi erano logicamente puntati sul box del Cavallino, nella prima occasione di vedere l'iridato in carica al fianco del suo predecessore. Il tedesco all'inizio ha avuto qualche problemino nel trovare una posizione di guida adatta alle sue esigenze, ma attorno alle 9:30 il pilota di Kerpen ha finalmente potuto debuttare al volante della F2008, su un asfalto ancora bagnato che fino a quel momento aveva convinto pochissimi drivers a scendere in pista, per effettuare al massimo qualche installation lap.

Alla fine il confronto Schumacher/Raikkonen si è concluso in sostanziale parità: chilometraggio pressoché identico (82 giri per il pilota di Espoo, uno in più per il collega) e una prevalenza cronometrica di 109 millesimi a favore del finlandese. Le due Rosse si sono stabilite in seconda e in terza piazza, sopravanzate dalla McLaren Mercedes di Lewis Hamilton. Il britannico ha marcato il tempo di 1'22.276, 43 millesimi sotto a quello di Raikkonen, ma non troppo interessante considerando le condizioni non perfette del tracciato catalano, andato comunque asciugandosi con il trascorrere delle prove.

Quarta piazza per Kazuki Nakajima, che continua a confermarsi su livelli eccellenti assieme alla Williams motorizzata Toyota. Il giapponese precede l'altra McLaren affidata a Heikki Kovalainen e il compagno di squadra Nico Rosberg. Continua a faticare Fernando Alonso, solo settimo con la Renault. La scuderia anglo-francese ha dovuto inoltre registrare lo strano incidente di Nelson Piquet Jr, che poco prima delle 13 è andato a sbattere contro il muretto interno della pit-lane danneggiando in maniera abbastanza importante la sua R28.

Arretrate pure le BMW Sauber: Nick Heidfeld è ottavo, ma è incappato in un guasto alla Curva 3 che ha costretto i commissari a interrompere momentaneamente il turno. L'altra vettura della casa bavarese era oggi guidata dal neo-collaudatore Christian Klien, che ha chiuso 14esimo. Nella top-ten troviamo Adrian Sutil, che ha portato all'esordio la nuova monoposto della Force India, la VJM-01, evidenziando riscontri incoraggianti. Il giovane teutonico è stato questa mattina il primo ad affrontare il circuito spagnolo, completando 62 tornate senza particolari problemi. Insieme a lui anche il tester Tonio Liuzzi (dodicesimo).

Decimo Mark Webber, seguito da Sebastian Vettel, in mattinata insabbiatosi alla Curva 5 causando la prima delle tre "red flags" della giornata. Nelle retrovie Toyota e Honda: le vetture di Colonia sono rispettivamente tredicesima con Timo Glock e sedicesima con Kamui Kobayashi. Il nipponico precede proprio le due RA108 di Rubens Barrichello e Alex Wurz, decisamente attardate rispetto alla concorrenza, confermando le difficoltà della compagine di Brackley. E l'Australia si fa sempre più vicina…

Classifica

01. Lewis Hamilton – McLaren Mercedes – 1'22.276 – 78 giri
02. Kimi Raikkonen – Ferrari – 1'22.319 – 82 giri
03. Michael Schumacher – Ferrari – 1'22.428 – 83 giri
04. Kazuki Nakajima – Williams Toyota – 1'22.724 – 54 giri
05. Heikki Kovalainen – McLaren Mercedes – 1'22.852 – 71 giri
06. Nico Rosberg – Williams Toyota – 1'22.974 – 108 giri
07. Fernando Alonso – Renault – 1'23.021 – 79 giri
08. Nick Heidfeld – BMW Sauber – 1'23.075 – 75 giri
09. Adrian Sutil – Force India Ferrari – 1'23.091 – 62 giri
10. Mark Webber – Red Bull Renault – 1'23.115 – 71 giri
11. Sebastian Vettel – Toro Rosso Ferrari – 1'23.188 – 95 giri
12. Vitantonio Liuzzi – Force India Ferrari – 1'23.239 – 43 giri
13. Timo Glock – Toyota – 1'23.270 – 70 giri
14. Christian Klien – BMW Sauber – 1'23.442 – 42 giri
15. Nelson Piquet Jr – Renault – 1'23.609 – 86 giri
16. Kamui Kobayashi – Toyota – 1'23.880 – 29 giri
17. Rubens Barrichello – Honda – 1'24.460 -115 giri
18. Alex Wurz – Honda – 1'24.667 – 109 giri
19. David Coulthard – Red Bull Renault – 1'24.826 – 25 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

2500 spettatori, ospiti d'eccezione (i calciatori del Barcellona Edmilson, Silvinho e l'italiano Gianluca Zambrotta) e un sette volte Campione del […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/hamilton25february.jpg Test Barcellona, Day 1: Hamilton precede le due Ferrari