Nella prima delle due giornate di test a Barcellona sono Sebastian Vettel e la Ferrari i più veloci, mentre la Williams porta in pista la propria vettura con una speciale ala posteriore.

Una piccola rivincita quella della Rossa dopo le delusioni del week-end, che vede in testa il proprio pilota tedesco con un tempo di 1’23”220 e davanti alla Mercedes di Nico Rosberg per poco più di un decimo. Sorpresa McLaren, terza con Jenson Button e con mezzo secondo di ritardo dalla vetta.

Interessante novità per la monoposto della squadra inglese di Sir Frank, scesa sul tracciato con un’ala posteriore biplano, molto simile alle vetture della prima metà degli anni ’80; versione non conferme alle regole attuali e del prossimo anno ma che ha portato qualche sorriso tra gli addetti ai lavori.

f1-williams-lynn-17052016-1

Romain Grosjean ha corso i test con un nuovo telaio per risolvere alcuni problemi di stabilità della vettura, concludendo al 4° posto. Presente per la prima volta in un test di metà campionato la Manor, con Pascal Wehrlein in quinta posizione. Seguono Daniel Ricciardo (Red Bull), Pierre Gasly (Toro Rosso) e Alfonso Celis jr. (Force India). Chiudono il gruppo Alex Lynn (Williams) e Esteban Ocon, al volante della Renault con il motore aggiornato. Assente la Sauber.

Test Barcellona, Day 1 – Classifica

1) Sebastian Vettel (Ferrari), 1’23”220
2) Nico Rosberg (Mercedes), 1’23”337
3) Jenson Button (McLaren-Honda), 1’23”753
4) Romain Grosjean (Haas-Ferrari), 1’23”882
5) Pascal Wehrlein (Manor-Mercedes), 1’24”297
6) Daniel Ricciardo (Red Bull-TAG Heuer), 1’23”307
7) Pierre Gasly (Toro Rosso-Ferrari), 1’23”821
8) Alfonso Celis jr. (Force India-Mercedes), 1’25”467
9) Alex Lynn (Williams-Mercedes), 1’26”071
10) Esteban Ocon (Renault), 1’26”250

Luca Basso


Stop&Go Communcation

Nella prima delle due giornate di test a Barcellona sono Sebastian Vettel e la Ferrari i più veloci, mentre la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/05/f1-ferrari-vettel-17052016-1.jpg Test Barcellona, Day 1: Ferrari la più veloce, Williams sorprende con la sua ala