Sulla scia dello splendido quinto posto di Montecarlo, Adrian Sutil si prepara al prossimo Gran Premio in Canada, il settimo della stagione. Per il pilota tedesco è già possibile trarre le prime conclusioni dal suo ritorno in Formula 1 con la Force India, rivelatosi decisamente positivo.

“Mi ci sono voluti solo un paio di giri nei test, dopodichè nessuno avrebbe capito che quello era il mio primo giorno in pista dopo un anno e mezzo senza aver guidato nessuna auto da corsa”, ha raccontato Sutil al quotidiano spagnolo El Confidencial, ripercorrendo le modalità del suo rientro.

Appiedato dal team a fine 2011 in favore dell’allora collaudatore Nico Hulkenberg, nonostante un campionato estremamente positivo, Sutil ha poi dovuto affrontare le conseguenze del processo relativo alla rissa con Eric Lux (numero 2 di Genii Capital, proprietaria della Lotus) consumatasi in un locale a Shanghai nell’aprile di due anni fa.

“Il mondo del motorsport può essere molto ingiusto, mi sono chiesto cosa volessi fare. Ci ho pensato con calma e ho deciso che, a 30 anni, avrei potuto intraprendere una seconda carriera in F1”.

Ritornando al presente, Sutil attende con piacevole trepidazione l’appuntamento di Montreal: “È senza dubbio una delle mie gare preferite in calendario, perché la città è fantastica. Anche il tracciato è interessante e particolare. La corsa può essere molto lunga con diverse possibili strategie”.

“Qui però non ho mai raccolto buoni risultati, speriamo che adesso si possa invertire la tendenza”.


Stop&Go Communcation

Sulla scia dello splendido quinto posto di Montecarlo, Adrian Sutil si prepara al prossimo Gran Premio in Canada, il settimo della stagione.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/f1-sutil-050613-03.jpg Sutil cerca un altro risultato importante in Canada