I driver con la valigia sono in aumento, mentre i fortunati non paganti reclamano i loro compensi.

Di questo ha discusso, in occasione del Gp del Bahrain, l’associazione rappresentativa dei piloti, a seguito dei numerosi casi di mancato pagamento degli stipendi dovuti loro dalle scuderie. Una situazione che riguarda anche nomi eccellenti come Romain Grosjean e Nico Hulkenberg, oltre a Kamui Kobayashi e Adrian Sutil, ai quali è arrivato, durante il meeting, il sostegno dei colleghi che invece questo problema non ce l’hanno.

Il rischio rottura sarebbe piuttosto elevato, tanto che al termine dell’incontro la GPDA ha redatto un comunicato in cui si minaccia lo sciopero, se la situazione non sarà risolta. A tenere aperto uno spiraglio di pace, però, è uno dei diretti interessati, ovvero Hulkenberg: “I team sono a conoscenza della questione, ma di certo non stanno evitando di pagarci per divertimento; manca il denaro, a dimostrazione del fatto che il nostro sport è diventato troppo costoso”.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

In Bahrain una riunione della GPDA si è conclusa con la minaccia di sciopero.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/Drivers01.jpg Stipendi arretrati, piloti sul piede di guerra