In seguito alla decisione delle scuderie facenti parte della FOTA di iscriversi sotto condizione al campionato del mondo di F.1 edizione 2010, Stefano Domenicali, direttore della Gestione Sportiva del team Ferrari, ha fatto sapere di considerare positivamente l’unità d’intenti palesata dai responsabili delle varie squadre.  

Il manager italiano evidenzia che la FOTA non intende venire meno ai propri principi, di conseguenza la Federazione Internazionale dovrà soddisfare le richieste dei team per evitare una clamorosa marcia indietro di Ferrari, Bmw, Renault, Red Bull e Toro Rosso in chiave 2010. 

La questione è molto semplice – ha spiegato Domenicali – dopo la sospensione della Williams la FOTA è composta da nove team, che hanno sottoscritto l’impegno a partecipare al prossimo Mondiale di F.1 purché si giunga al rinnovo del Patto della Concordia con i regolamenti attuali, modificati sulla base di quanto richiesto dall’associazione delle scuderie”.  

Secondo l’opinione di Domenicali, i team si sono mostrati compatti nel rigettare il ‘budget cap’ fortemente voluto dal presidente della FIA Max Mosley: “E’ un punto sul quale dovremo discutere dal momento che non possiamo accettarlo nei termini in cui ci è stato proposto”.

 

Il capo della GeS ritiene che una sensibile riduzione dei costi possa realizzarsi anche senza l’introduzione del tetto massimo di spesa: “Sappiamo bene che la FIA vuole contenere significativamente i costi favorendo l’ingresso di nuove squadre ed evitando al tempo stesso di perdere i team storici. Si tratta di obiettivi raggiungibili, ma comunque vada a finire spero di poter assistere ad una vittoria del sistema F.1 nel suo complesso piuttosto che dell’organizzazione FOTA. Per noi è fondamentale lavorare al fianco della Federazione in modo da rendere il Circus sempre più appetibile agli occhi degli appassionati”.

 

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

In seguito alla decisione delle scuderie facenti parte della FOTA di iscriversi sotto condizione al campionato del mondo di F.1 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/stefano_domenicali.jpg Stefano Domenicali evidenzia l’unità d’intenti della FOTA