Il direttore sportivo della Ferrari Stefano Domenicali ha accolto di buon grado la decisione della FIA di abolire il divieto degli ordini di scuderia. Tornando sull’episodio del GP di Germania, nel quale Felipe Massa platealmente lasciò la prima piazza al team-mate Alonso, il Ds del team di Maranello ha detto che con la sentenza di venerdì si è finalmente messa fine ad una inutile ipocrisia.

“Era ora che terminassero queste ipocrisie sulla gestione degli ordini di squadra” – ha fatto sapere Domenicali dal Motorshow di Bologna  – “per noi la Formula 1 è uno sport di squadra, lo abbiamo sempre sostenuto, e come tale deve essere trattato. Sono già presenti nel regolamento tutte le norme per evitare che certe situazioni vengano gestite in maniera estrema. La decisione presa dalla FIA è molto importante”.

Il team boss della Ferrari ha anche espresso la sua opinione, pur non lasciandosi andare più di tanto, sulla monoposto e sui possibili cambiamenti organizzativi del 2011.

“Quando il nostro Direttore Tecnico Aldo Costa ha parlato di progetto estremo ha voluto stimolare tutti i nostri tecnici a spingere sul tema dell’innovazione che, in Formula 1, vuol dire esplorare tutte le aree fino al limite stabilito dal regolamento e anch’io mi auguro che sia così” – ha dichiarato – “è una sfida difficile perché siamo in un ambiente molto competitivo: sappiamo che nel 2011 dovremo partire subito con una macchina in grado di vincere per non essere sempre costretti ad inseguire, come quest’anno”. 

Circa la nuova organizzazione che avrà il team Domenicali non si è sbilanciato, ma ha ribadito che non dovranno più essere commessi gli errori che hanno portato a perdere il titolo nel 2010.

“Faremo degli aggiustamenti ma lo renderemo noto al momento giusto” – ha chiuso – “dal punto di vista tecnico, dovremo cercare di non ripetere errori che ci hanno portato, in qualche occasione, a fare dei passi indietro e non avanti. Per riuscirci stiamo lavorando duramente senza concederci pause. L’anno prossimo sarà molto lungo e non possiamo permetterci di non tirare fuori il massimo del nostro potenziale da ogni gara: nel 2010, soprattutto nella prima fase, abbiamo perso opportunità importanti, pagandole a caro a prezzo”.

Andrea Carrato


Stop&Go Communcation

Il direttore sportivo della Ferrari Stefano Domenicali ha accolto di buon grado la decisione della FIA di abolire il divieto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Domenicali_12_12.jpg Stefano Domenicali accoglie l’abolizione del divieto dei giochi di squadra: “E’ la fine di un’ipocrisia!”