Nico Rosberg è il poleman del Gran Premio del Belgio 2016: il pilota della Mercedes ha rispettato i pronostici e trovato la strategia perfetta nella giornata di qualifica sopratutto nell’uso delle mescole in vista della gara di domani.

Al suo fianco, vista la ovvia assenza di Hamilton per le penalità rimediate al cambio di motore, ci sarà Max Verstappen: è l’olandese, infatti, il vincitore della durissima battaglia per il posto libero in prima fila, riuscendo per meno di due centesimi a mettersi davanti alla Ferrari di Raikkonen.

Il finlandese, che era finito fuori pista nel suo primo tentativo, ha poi trovato un super giro nella fase finale di qualifica, mettendosi alle spalle il compagno di squadra Vettel.

Ma se la Red Bull può festeggiare un grande Verstappen, deve fare i conti con le difficoltà di Daniel Ricciardo: l’australiano è solo quinto, davanti alle Force India di Perez ed Hulkenberg e alle Williams di Bottas e Massa, a loro volta separati dalla McLaren di Button.

Cruciale nella fase odierna delle qualifiche la Q2: a termini di regolamento, chi si classifica nella Top 10 e accede alla Q3 dovrà iniziare la gara con le gomme usate proprio nella manche centrale di qualifica. Vista la scarsa resistenza nelle libere delle super soft, tutti i piloti dei top team hanno quindi cercato di qualificarsi usando solo le gomme più dure, potendo così portarle allo start di domani. Rosberg, le due Ferrari, e la Red Bull di Ricciardo sono riusciti nell’impresa, e domani partiranno con gomme soft: un risultato raggiunto non senza qualche brivido, visto che per pochi decimi di secondo sono rimasti dietro Grosjean e Magnussen, primi eliminati della Q2.

Dietro di loro i rispettivi compagni di squadra, Gutierrez e Palmer, davanti alla prima delle Toro Rosso con Sainz e dalla Manor di Wehrlein, che ha dovuto rinunciare al suo primo tentativo perché mandato in pista con uno degli pneumatici non perfettamente fissato alle sue monoposto.

Escluse in Q1 le due Sauber di Nasr (diciassettesimo) ed Ericsson (ventesimo). Male anche Kvyat, classificato diciannovesimo dietro all’esordiente Ocon, con la seconda Manor.

In fondo alla graduatoria, ma era prevedibile, i due campioni del mondo: Lewis Hamilton, che domani partirà penultimo a causa della sostituzione di varie componenti sulla sua power unit, e Fernando Alonso, che alle penalità già accumulate aggiunge l’aggravante di non aver completato neanche un giro in qualifica a causa di un problema tecnico.

GP Spa, Qualifiche – Classifica:
1. Nico Rosberg      – Mercedes              – 1:46.744
2. Max Verstappen      – Red Bull Racing TAG Heuer      – 1:46.893
3. Kimi Räikkönen      – Ferrari              – 1:46.910
4. Sebastian Vettel      – Ferrari              – 1:47.108
5. Daniel Ricciardo      – Red Bull Racing TAG Heuer      – 1:47.216
6. Sergio Perez      – Force India Mercedes          – 1:47.407
7. Nico Hulkenberg      – Force India Mercedes          – 1:47.543
8. Valtteri Bottas      – Williams Mercedes          – 1:47.612
9. Jenson Button      – McLaren Honda              – 1:48.114
10. Felipe Massa      – Williams Mercedes          – 1:48.263

11. Romain Grosjean      – Haas Ferrari              – 1:48.316
12. Kevin Magnussen      – Renault              – 1:48.485
13. Esteban Gutierrez      – Haas Ferrari              – 1:48.598 – +5 posizioni in griglia
14. Jolyon Palmer      – Renault              – 1:48.888
15. Carlos Sainz      – Toro Rosso Ferrari          – 1:49.038
16. Pascal Wehrlein      – MRT Mercedes              – 1:49.320

17. Felipe Nasr      – Sauber Ferrari              – 1:48.949
18. Esteban Ocon      – MRT Mercedes              – 1:49.050
19. Daniil Kvyat      – Toro Rosso Ferrari          – 1:49.058
20. Marcus Ericsson      – Sauber Ferrari              – 1:49.071 – +5 posizioni in griglia
21. Lewis Hamilton      – Mercedes              – 1:50.033 – +55 posizioni in griglia
22. Fernando Alonso      – McLaren Honda              – senza tempo – +35 posizioni in griglia

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Nico Rosberg è il poleman del Gran Premio del Belgio 2016: il pilota della Mercedes ha rispettato i pronostici e trovato la strategia perfetta nella giornata di qualifica sopratutto nell’uso delle mescole in vista della gara di domani.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/08/spa_2016_qual_rosberg.jpg Spa, Qualifiche: Rosberg in pole, Verstappen in prima fila