Prendiamola così: un’ottima occasione per celebrare i 20 anni di Formula 1 toccati da Michael Schumacher. La prima sessione di prove libere a Spa-Francorchamps dice poco o nulla sui valori in campo di questo week-end, complice il pazzo cielo delle Ardenne che ha scompigliato questa ora e mezza che segna la ripresa del campionato dopo la pausa estiva.

A ottenere il miglior tempo (1:54.355, tutt’altro che attendibile) è stato appunto il sette volte iridato, che nel 1991 debuttava qui nella categoria regina al volante della Jordan. Il pilota tedesco, così come il suo compagno Nico Rosberg (2°), ha marcato un riferimento quantomeno significativo nei minuti iniziali, prima che sul tracciato si abbattasse un vero e proprio diluvio.

L’acquazzone ha bloccato qualsiasi attività in pista, con i piloti rimasti ai box in totale tranquillità per una buona mezz’ora, in attesa che l’asfalto si asciugasse un po’. Il primo a mettere il muso fuori dalla pit-lane è stato poi Sebastian Vettel, con estrema cautela, mentre uno “spregiudicato” Lewis Hamilton ha addirittura azzardato le gomme intermedie: un grosso brivido a Blanchimont ha fatto presto capire che non era la scelta giusta.

Peggio, molto peggio è andata a Bruno Senna, che ha battezzato il suo esordio da titolare della Renault con un testacoda alla Curva 9: perso il controllo della vettura, il brasiliano ha impattato il posteriore contro le barriere, concludendo mestamente il suo turno. Non un bel biglietto da visita, e chissà che l’escluso Nick Heidfeld non stia gongolando…

Lo stesso punto, seppur con una dinamica più soft, ha tradito anche Paul Di Resta, che ha baciato la pila di gomme con la sua fiancata destra. Per rimuovere la Force India dello scozzese è stata necessaria la bandiera rossa e una attesa di alcuni minuti, visto che la gru doveva nel frattempo rimuovere la monoposto di Senna.

Nelle ultime fasi, grazie pure a un timido sole, si è venuto a creare un corridoio asciutto in traiettoria che ha creato un po’ di movimento in classifica. Dietro alle due Mercedes, impossibili da raggiungere, ha concluso Jenson Button, ormai consolidato specialista di queste condizioni. L’inglese ha concluso a ben 8″ dalla coppia di testa, seguito da Vettel ed Hamilton.

Poi troviamo Adrian Sutil, Felipe Massa, Rubens Barrichello e Jamie Alguersuari, con Kamui Kobayashi che chiude la top 10 davanti a Fernando Alonso. Un po’ più indietro Mark Webber con l’altra Red Bull (16°), mentre Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi si sono inseriti a metà schieramento. Con la Lotus ha girato in veste di collaudatore Karun Chandhok, che nel pomeriggio lascerà il volante a Heikki Kovalainen. E probabilmente pioverà ancora…

Classifica

01. Michael Schumacher – Mercedes – 1:54.355
02. Nico Rosberg – Mercedes – 1:54.829
03. Jenson Button – McLaren Mercedes – 2:02.740
04. Sebastian Vettel – Red Bull Renault – 2:03.752
05. Lewis Hamilton – McLaren Mercedes – 2:04.301
06. Adrian Sutil – Force India Mercedes – 2:04.663
07. Felipe Massa – Ferrari – 2:04.728
08. Rubens Barrichello- Williams Cosworth – 2:05.391
09. Jaime Alguersuari – Toro Rosso Ferrari – 2:06.583
10. Kamui Kobayashi – Sauber Ferrari – 2:06.886
11. Fernando Alonso – Ferrari – 2:07.055
12. Sergio Perez – Sauber Ferrari – 2:07.481
13. Jarno Trulli – Lotus Renault – 2:08.233
14. Sebastien Buemi – Toro Rosso Ferrari – 2:08.239
15. Pastor Maldonado – Williams Cosworth – 2:08.918
16. Mark Webber – Red Bull Renault – 2:09.792
17. Timo Glock – Virgin Cosworth – 2:12.278
18. Tonio Liuzzi – HRT Cosworth – 2:12.389
19. Jerome D’Ambrosio – Virgin Cosworth – 2:12.772
20. Paul di Resta – Force India Mercedes – 2:13.058
21. Karun Chandhok – Lotus Renault – 2:13.090
22. Vitaly Petrov – Renault – 2:13.601
23. Bruno Senna – Renault – 2:14.340
24. Daniel Ricciardo – HRT Cosworth – 2:14.933

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Prendiamola così: un’ottima occasione per celebrare i 20 anni di Formula 1 toccati da Michael Schumacher. La prima sessione di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-260811-01.jpg Spa, Libere 1: La pioggia fa un piccolo regalo a Michael Schumacher