C’era grande attesa per la terza sessione di prove libere del Gran Premio di Russia: dopo le bizzarre prove di ieri, del tutto inutili al fine del week-end, l’ultima ora di pista prima delle qualifiche aveva già l’aria di essere molto intensa e decisiva.

A venti minuti dalla fine, però, l’attenzione si è tutta spostata sulla Toro Rosso di Carlos Sainz, brutalmente infilata sotto le barriere della curva 16: un impatto durissimo, dalla dinamica non del tutto chiara, e lunghissime operazioni di soccorso necessarie ad estrarre il pilota schiacciato dalle barriere di protezione hanno decretato la fine della sessione.
Un pollice in su da parte del pilota spagnolo, completamente immobilizzato dai commissari per motivi di sicurezza, ha rassicurato i fan ovviamente spaventati da una scena particolarmente brutta.

Sportivamente parlando, la Mercedes si è messa davanti a tutti nei primi giri sull’asciutto: Rosberg precede un ottimo Bottas e il compagno di squadra Hamilton, che stava per migliorarsi proprio mentre Sainz è finito a muro.
Grandi prestazioni dai motorizzati Mercedes, con Massa che porta anche la seconda Williams nella Top 5 e le Force India che con Hulkenberg e Perez si piazzano nelle prime posizioni.

Fanno capolino nella metà alta della classifica anche le McLaren, con Button settimo ed Alonso nono, anche se molti piloti non hanno potuto postare tempi con le gomme supersoft rimanendo quindi emarginati dalla Top 10. E’ il caso, su tutti, dei piloti Ferrari: Raikkonen è dodicesimo, Vettel addirittura sedicesimo.

Vedremo ora se la giornata proseguirà senza ritardi: le riparazioni alle barriere di sicurezza potrebbero spostare il fitto programma odierno in avanti, con le qualifiche della Formula 1 attualmente confermate per le 14:00, tra meno di due ore.

GP Russia, Prove libere 3 – Classifica:
1. Nico Rosberg – Mercedes  – 1:38.561
2. Valtteri Bottas – Williams/Mercedes – +0.726
3. Lewis Hamilton – Mercedes – +0.802
4. Sergio Perez – Force India/Mercedes – +1.055
5. Felipe Massa – Williams/Mercedes – +1.314
6. Nico Hulkenberg – Force India/Mercedes – +1.356
7. Jenson Button – McLaren/Honda – +2.020
8. Pastor Maldonado – Lotus/Mercedes – +2.206
9. Fernando Alonso – McLaren/Honda – +2.639
10. Felipe Nasr – Sauber/Ferrari – +2.668
11. Daniil Kvyat – Red Bull/Renault – +2.797
12. Kimi Raikkonen – Ferrari – +3.736
13. Romain Grosjean – Lotus/Mercedes – +3.810
14. Marcus Ericsson – Sauber/Ferrari – +3.889
15. Carlos Sainz – Toro Rosso/Renault – +4.122
16. Sebastian Vettel – Ferrari – +4.125
17. Max Verstappen – Toro Rosso/Renault – +4.528
18. Daniel Ricciardo – Red Bull/Renault – +4.786
19. Roberto Merhi – Marussia/Ferrari – +8.206
20. Will Stevens – Marussia/Ferrari – +8.688

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Terza sessione di prove libere intensa a Sochi: molta azione per recuperare il tempo perso ieri, ma anche un grosso spavento per Carlos Sainz, finito a muro.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/10/soc_2015_rosberg_fp3.jpg Sochi, Libere 3: prove stregate in Russia, paura per Sainz