Finisce con due minuti d’anticipo la terza sessione di prove libere a Singapore: la causa è la bandiera rossa che cala sulle prove dopo l’incidente ad alta velocità di Vitaly Petrov, finito a muro alla curva diciassette con la sua Caterham distruggendo la sospensione posteriore e fermandosi proprio all’ingresso della corsia box.

Non cambia, però, il risultato finale: c’è ancora Sebastian Vettel davanti a tutti, con una Red Bull veramente a suo agio nelle strade di Singapore. Il tedesco ha preceduto tutti su gomme supersoft, rifilando tre decimi a Lewis Hamilton, secondo, e Fernando Alonso, terzo e fermo all’uscita della pit-lane quando la bandiera rossa ha fermato la sessione.

Lo spagnolo, dopo un primo stint su gomme supersoft con qualche chilo di benzina in più, intendeva lanciarsi per un ultimo giro cronometrato nel finale che, invece, non ha trovato posto vista la bandiera rossa.

La toccata con il muro di Petrov è stata senz’altro la più violenta della serata, ma non l’unica in assoluto: a fargli compagnia ci sono Mark Webber e Sergio Perez, entrambi finiti a muro alla curva 16 nel passaggio sotto la tribuna, ed entrambi costretti a rientrare ai box per far verificare l’integrità delle sospensioni posteriori.

Webber non è più tornato in pista, chiudendo undicesimo, mentre Perez ha trovato modo di tornare a girare negli ultimi minuti su gomme morbide, non spingendo al massimo e chiudendo in diciottesima posizione.

Rimangono invece tra i primi i piloti della Force India, con Hulkenberg quarto davanti a Raikkonen e Di Resta settimo, dietro a Felipe Massa con già oltre un secondo e mezzo di ritardo da Vettel.

Manca all’appello, nelle prime posizioni, anche Jenson Button: l’inglese ha chiuso dodicesimo, avendo ritardato fino all’ultimo il suo stint su gomma super soft e dovendo poi annullarlo a causa della bandiera rossa.

Vedremo se i meccanici della Caterham risusciranno a rimettere insieme la vettura di Petrov in tempo per le qualifiche: l’orologio corre, perché il semaforo verde ci sarà tra meno di due ore.

Classifica
1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault – 1:47.947
2. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes – 1:48.272 +0.325
3. Fernando Alonso Ferrari – 1:48.623 +0.676
4. Nico Hulkenberg Force India-Mercedes – 1:48.859 +0.912
5. Kimi Raikkonen Lotus-Renault – 1:48.865 +0.918
6. Felipe Massa Ferrari – 1:49.458 +1.511
7. Paul di Resta Force India-Mercedes – 1:49.684 +1.737
8. Nico Rosberg Mercedes – 1:49.699 +1.752
9. Bruno Senna Williams-Renault – 1:49.715 +1.768
10. Michael Schumacher Mercedes – 1:49.981 +2.034
11. Mark Webber Red Bull-Renault – 1:50.110 +2.163
12. Jenson Button McLaren-Mercedes – 1:50.524 +2.577
13. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari – 1:50.664 +2.717
14. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari – 1:50.777 +2.830
15. Romain Grosjean Lotus-Renault – 1:50.840 +2.893
16. Pastor Maldonado Williams-Renault – 1:51.012 +3.065
17. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari – 1:51.059 +3.112
18. Sergio Perez Sauber-Ferrari – 1:51.272 +3.325
19. Charles Pic Marussia-Cosworth – 1:52.290 +4.343
20. Vitaly Petrov Caterham-Renault – 1:53.781 +5.834
21. Heikki Kovalainen Caterham-Renault – 1:54.326 +6.379
22. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth – 1:54.421 +6.474
23. Timo Glock Marussia-Cosworth – 1:54.630 +6.683
24. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth – 1:54.875 +6.928

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Finisce con due minuti d’anticipo la terza sessione di prove libere a Singapore: la causa è la bandiera rossa che […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/sin_lib3_2012.jpg Singapore, Libere 3: Vettel vola, è sempre il più veloce