Due squadre al comando a Silverstone, dove è appena calata la bandiera a scacchi sull’ultima sessione di prove libere: a dominare sono Mercedes e Red Bull, su un altro pianeta rispetto a tutte le altre squadre, e che chiudono davanti a tutti quest’ultima ora di prove.

Il più veloce è stato Nico Rosberg, solo un decimo e mezzo meglio del compagno di squadra Lewis Hamilton: i due sembrano volare sul giro singolo con gomme medie, mentre Vettel e Webber, che inseguono a mezzo secondo di ritardo le frecce d’argento, si sono mostrati già fortissimi sul passo gara a prescindere se riusciranno a lottare per la pole o meno.

Quello che sorprende, però, è il ritardo di tutti gli avversari: la Lotus chiude in quinta e ottava posizione, a nove decimi da Rosberg; i due sono in testa e coda di un gruppo di quattro piloti che è racchiuso in meno di un decimo e che comprende anche un fenomenale Daniel Ricciardo, sesto con la sua Toro Rosso davanti alla Ferrari di Fernando Alonso.

Per la scuderia italiana ancora una giornata negativa, con l’asturiano evidentemente in difficoltà con l’equilibrio della sua vettura e con Felipe Massa che ha chiuso quindicesimo perdendo la fase finale della sessione per un problema al motore che sarà cambiato prima della qualifica.

Uno scenario difficile, quindi, che non tiene conto di una McLaren assolutamente fuori scena con Button dodicesimo e Perez diciottesimo. Il messicano è stato protagonista prima con lo scoppio di una gomma che ha causato una bandiera rossa e poi di un testacoda quando tornato in pista che non gli ha permesso di provare le mescole più medie.

Con un pronostico che appare sempre più scontato, le qualifiche si avvicinano: tra meno di due ore tutti in pista per la Q1.

Classifica

  1. Nico Rosberg – Mercedes – 1:31.487
  2. Lewis Hamilton – Mercedes – 1:31.633 – +0.146
  3. Sebastian Vettel – Red Bull Racing-Renault – 1:32.037 – +0.550
  4. Mark Webber – Red Bull Racing-Renault – 1:32.078 – +0.591
  5. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1:32.391 – +0.904
  6. Daniel Ricciardo – STR-Ferrari – 1:32.440 – +0.953
  7. Fernando Alonso – Ferrari – 1:32.454 – +0.967
  8. Kimi Räikkönen – Lotus-Renault – 1:32.459 – +0.972
  9. Adrian Sutil – Force India-Mercedes – 1:32.536 – +1.049
  10. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1:32.571 – +1.084
  11. Jean-Eric Vergne – STR-Ferrari – 1:32.580 – +1.093
  12. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1:32.926 – +1.439
  13. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1:33.133 – +1.646
  14. Nico Hulkenberg – Sauber-Ferrari – 1:33.225 – +1.738
  15. Felipe Massa – Ferrari – 1:33.273 – +1.786
  16. Valtteri Bottas – Williams-Renault – 1:33.309 – +1.822
  17. Esteban Gutierrez – Sauber-Ferrari – 1:33.370 – +1.883
  18. Sergio Perez – McLaren-Mercedes – 1:33.607 – +2.120
  19. Charles Pic – Caterham-Renault – 1:34.971 – +3.484
  20. Jules Bianchi – Marussia-Cosworth – 1:34.990 – +3.503
  21. Max Chilton – Marussia-Cosworth – 1:36.694 – +5.207
  22. Giedo van der Garde – Caterham-Renault – 1:37.443 – +5.956

Massimo Caliendo

 


Stop&Go Communcation

Mercedes e Red Bull dominano a Silverstone: agli altri rimangono le briciole, con Lotus e Ferrari in apnea in vista delle qualifiche.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/inghilterra_2013_libere3_rosberg.jpg Silverstone, Libere 3: La Mercedes vola, in qualifica sarà duello con la Red Bull