‘Luscious Liz’, meglio nota agli appassionati italiani come la ‘deliziosa Liz’, colpisce ancora. La scocca affidata dalla Red Bull a Mark Webber proprio a partire dal fine settimana di Silverstone, che era stata così battezzata e quindi impiegata da Sebastian Vettel fino al Gran Premio di Monaco, ha compiuto oggi il suo dovere permettendo all’australiano di dominare il secondo turno di libere in 1.31.234. Il 33enne driver nativo di Queanbeyan ha potuto inoltre scacciare definitivamente gli inevitabili ‘fantasmi’ che lo tormentavano da Valencia, quando la sua RB6 volò in aria lasciando temere per l’incolumità del pilota e degli spettatori presenti.

Confortante il secondo crono fatto segnare dal ferrarista Fernando Alonso, che si è concesso una innocua digressione oltre i cordoli continuando la comparazione con il compagno di marca Felipe Massa: nel momento in cui il primo montava la nuova ala posteriore, il secondo valutava il rendimento del pacchetto F10 in assenza della componente. A prove in corso di svolgimento la scuderia di Maranello ha poi promosso la modifica introdotta a Silverstone facendo girare entrambi i piloti con i già citati alettoni di inedita concezione.

Il terzo posto è finito nelle mani di Sebastian Vettel, che ha però compromesso almeno in parte la sua giornata finendo largo alla curva Stowe, tanto da arrivare a lamentare vibrazioni poi risolte nel box Red Bull. Buon quarto Massa, autore di un testacoda alla curva Village, che ha regolato le ambizioni del duo Mercedes formato da Nico Rosberg e Michael Schumacher. Il sette volte iridato ha dato spettacolo con un ‘lungo’ alla Brooklands, ma non è riuscito ad entusiasmare.

In crescita il rookie della Renault Vitaly Petrov, settimo al termine, mentre Lewis Hamilton si è prodotto in numerose uscite fuori pista dovendosi giocoforza accontentare dell’ottavo posto. Fatica pertanto a decollare l’atteso derby della ‘nazionale’ McLaren, complice un Jenson Button addirittura tredicesimo. Si mantengono nella top ten Adrian Sutil, nono, e Rubens Barrichello, decimo.

Soltanto undicesimo Robert Kubica, inseritosi tra i protagonisti nella Practice 1, che si è lasciato alle spalle la Williams del campione in carica della GP2 Main Series Nico Hulkenberg, apparso a suo agio col sistema F-Duct. Qualche emozione non gradita per l’italiano Vitantonio Liuzzi, quindicesimo e chiamato a riprendere il volante della Force India salvo poi effettuare un testacoda favorito dall’avallamento presente nella zona della curva Abbey.

Errori veniali anche per Sebastien Buemi, mentre sul fronte della Lotus si registra lo stop di Heikki Kovalainen, costretto nei minuti finali a parcheggiare la T127 in una via di fuga dopo la sezione di Maggotts e Becketts. Il finlandese ha comunque preceduto le Virgin di Lucas Di Grassi e Timo Glock, rispettivamente ventesimo e ventunesimo, nonché l’accoppiata HRT composta da Karun Chandhok e Sakon Yamamoto, il cui sedile sarebbe stato già riassegnato a Bruno Senna in vista delle prossime gare. A chiudere la classifica l’abruzzese Jarno Trulli, che ha portato a termine soltanto tre passaggi a velocità ridotta per evidenti problemi tecnici sulla sua vettura.

I bolidi della F.1 torneranno in azione domani mattina alle ore 10:00 locali (le 11:00 in Italia) al fine di espletare i tradizionali sessanta minuti di prove libere antecedenti alle determinanti qualifiche.

Classifica

01. Mark Webber – Red Bull Renault – 1:31.234
02. Fernando Alonso – Ferrari – +0.392
03. Sebastian Vettel – Red Bull Renault – +0.641
04. Felipe Massa – Ferrari – +0.865
05. Nico Rosberg – Mercedes – +0.932
06. Michael Schumacher – Mercedes – +1.426
07. Vitaly Petrov – Renault – +1.511
08. Lewis Hamilton – McLaren Mercedes – +1.523
09. Adrian Sutil – Force India Mercedes – +1.553
10. Rubens Barrichello – Williams Cosworth – +1.733
11. Robert Kubica – Renault – +1.785
12. Nico Hulkenberg – Williams Cosworth – +1.930
13. Jenson Button – McLaren Mercedes – +1.966
14. Kamui Kobayashi – Sauber Ferrari – +2.168
15. Vitantonio Liuzzi – Force India Mercedes – +2.494
16. Sebastien Buemi – Toro Rosso Ferrari – +2.602
17. Pedro de la Rosa – Sauber Ferrari – +2.817
18. Jaime Alguersuari – Toro Rosso Ferrari – +3.409
19. Heikki Kovalainen – Lotus Cosworth – +4.231
20. Lucas Di Grassi – Virgin Cosworth – +5.003
21. Timo Glock – Virgin Cosworth – +5.319
22. Karun Chandhok – HRT Cosworth – +5.785
23. Sakon Yamamoto – HRT Cosworth – +7.069
24. Jarno Trulli – Lotus Cosworth – +11.667

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

‘Luscious Liz’, meglio nota agli appassionati italiani come la ‘deliziosa Liz’, colpisce ancora. La scocca affidata dalla Red Bull a […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/webbersilver11.jpg Silverstone, Libere 2: Webber scaccia i ‘fantasmi’ di Valencia, Alonso ottimo 2°. Vettel (3°) precede Massa, indietro le McLaren