Continua la pioggia battente a Silverstone, dove da pochi minuti si è conclusa anche la seconda sessione di prove libere per il Gran Premio d’Inghilterra: un vero e proprio venerdì di passione, con l’autodromo inglese investito da una giornata di pioggia battente che non ha concesso pause e, in ultimo, ha castrato lo spettacolo per i tantissimi spettatori presenti in circuito che hanno potuto godere di pochissimi giri in pista da parte di tutti i piloti.

L’azione si è concentrata sopratutto nell’ultima mezz’ora, quando la pioggia ha leggermente allentato la presa consentendo a qualche temerario di montare gomme intermedie per qualche giro: tra questi c’è Fernando Alonso, che ha chiuso però decimo e con una brutta toccata contro il muro dell’ultima curva dopo una serie di piroette a bassa velocità innescate da un acquaplaning improvviso.

In molti hanno seguito il destino dello spagnolo, con fortune alterne: innumerevoli i testacoda e i fuori pista, sempre a velocità relativamente basse, mentre ben più duro è stato l’incidente che ha messo fuori gioco Bruno Senna, finito a muro all’esterno della Chapel distruggendo la sua Williams.

Il brasiliano se l’è cavata senza neanche un graffio, ma senz’altro il team dovrà lavorare durissimo per riparare la sua monoposto in vista delle prove di domani.

Così come stamane, comunque, la classifica perde un po’ di senso: il più veloce in pista è Lewis Hamilton, davanti a Kobayashi (il più attivo in pista, con sedici giri all’attivo) e le Mercedes di Schumacher e Rosberg, che si mantengono a due decimi dall’inglese; il resto del gruppo supera il secondo di distacco, col record di Karthikeyan fermo a ben otto secondi e mezzo da Hamilton. In quattro, poi, hanno preferito rimanere direttamente ai box per risparmiare treni di gomme: una chiave in vista dei prossimi giorni, che si preannunciano attentato piovosi, sarà infatti la necessita di risparmiare i limitatissimi treni di gomme da bagnato disponibili da regolamento.

Classifica
01. Lewis Hamilton – McLaren-Mercedes – 1:56.345s
02. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – 1:56.474s +0.129
03. Michael Schumacher – Mercedes – 1:56.545s +0.200
04. Nico Rosberg – Mercedes – 1:56.567s +0.222
05. Sergio Perez – Sauber-Ferrari – 1:57.493s +1.148
06. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1:57.948s +1.603
07. Heikki Kovalainen – Caterham-Renault – 1:58.580s +2.235
08. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1:58.897s +2.552
09. Nico Hulkenberg – Force India-Mercedes – 1:58.943s +2.598
10. Fernando Alonso – Ferrari – 1:59.015s +2.670
11. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1:59.429s +3.084
12. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1:59.472s +3.127
13. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1:59.476s +3.131
14. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 1:59.854s +3.509
15. Felipe Massa – Ferrari – 2:00.565s +4.220
16. Timo Glock – Marussia-Cosworth – 2:00.820s +4.475
17. Bruno Senna – Williams-Renault – 2:01.099s +4.754
18. Vitaly Petrov – Caterham-Renault – 2:01.348s +5.003
19. Charles Pic – Marussia-Cosworth – 2:03.719s +7.374
20. Narain Karthikeyan – HRT-Cosworth – 2:04.774s +8.429
21. Romain Grosjean – Lotus-Renault
22. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari
23. Mark Webber – Red Bull-Renault
24. Pedro de la Rosa – HRT-Cosworth

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Continua la pioggia battente a Silverstone, dove da pochi minuti si è conclusa anche la seconda sessione di prove libere […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/sil_lib2_2012.jpg Silverstone, Libere 2: Hamilton scalda il pubblico di casa, pioggia ancora protagonista