5 a 4 per Sebastian Vettel: continua il duello a due tra il pilota tedesco e il compagno Mark Webber nelle qualifiche. A Silverstone (come nel 2009) l’ha spuntata il teutonico, che conferma l’ottimo feeling con la pista britannica ottenendo la pole-position a discapito dell’australiano, battuto per 143 millesimi. “Silverstone è incredibile. Il mix di curve, non posso far altro che ripeterlo, è davvero divertente, specialmente in qualifica. In questo tipi di piste la nostra macchina si comporta sempre molto bene, è fantastico il ritmo che riusciamo a tenere. È stata una sessione molto combattuta oggi”, sottolinea l’alfiere della Red Bull. “Dopo la Q2 non ero del tutto soddisfatto, credo di aver esagerato un po’, cosè per la Q3 ho cercato di essere più conservativo. Dovevo ancora spingere negli ultimi due giri. Alla fine ho ottenuto la pole, un risultato chiave pensando a domani”.

Webber accetta la superiorità odierna del compagno di box, ma senza certo darsi per vinto pensando al Gran Premio. “È andata abbastanza bene, è il massimo che potessimo fare. Con Sebastian c’è stata ancora una volta una bella sfida. Oggi purtroppo mi ha battuto, ma domani ci aspetta una lunga corsa. Voglio ringraziare i ragazzi della scorsa, sono stati bravissimi. Sarà interessante anche perché i nostri principali avversari (la McLaren, ndr) hanno vissuto una giornata più complicata”. Piccola questione tecnica: “Io e Sebastian abbiamo utilizzato differenti tipi di alettone anteriore, e anche se dobbiamo ancora decidere quale sia il migliore credo che non ci sia particolare differenza”.

Andando al di là delle aspettative della vigilia, una buona Ferrari ha permesso a Fernando Alonso di chiudere 3°, primo degli “altri”. Lo spagnolo è contento per la crescita evidenziata dalla F10 in Gran Bretagna, ma ammette: “Sapevamo che su un circuito come questo le Red Bull sarebbero state inavvicinabili, tuttavia siamo riusciti ad essere davanti al resto del lotto. Dobbiamo migliorare ancora, ma era importante dare un segnale positivo. Nell’ultimo tentativo ho avuto traffico nel terzo settore, ma anche se avessi avuto pista libera non avrei certo potuto migliorare la mia posizione in griglia”.

“Fino ad ora il bilancio del week-end è positivo. In gara in dovremo cercare di finire sul podio perché per ottenere tanti punti. Sul passo abbiamo visto di essere competitivi e dovremo cercare almeno di mettere un po’ di pressione sulle due Red Bull”. Dopo le libere di questa mattina qualche preoccupazione l’ha destata un possibile problema al motore, ma Alonso spiega: “Era soltanto una piccola perdita d’acqua dovuta ad un manicotto, ma tutto è stato risolto nella pausa”.


Stop&Go Communcation

5 a 4 per Sebastian Vettel: continua il duello a due tra il pilota tedesco e il compagno Mark Webber […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-100710-021.jpg Silverstone, Day 2: Vettel e Webber soliti protagonisti delle qualifiche, incoraggiante 3° posto della Ferrari con Alonso