Beniamo del pubblico di Silverstone, Lewis Hamilton non è stato in grado di lottare per la pole-position come sicuramente speravano i suoi sostenitori. Il driver della McLaren ha chiuso 4°, con una vettura meno competitiva del previsto. Anche per questo l’iridato 2008 ha il sorriso sulle labrra dopo le qualifiche di oggi. “La quarta posizione mi rende felicissimo, da non crederci. E sono orgogliosissimo del mio team. I ragazzi ce la mettono sempre tutta, ma nelle ultime settimane ancora di più per approntare gli aggiornamenti in vista di questo week-end. Le novità sono senza dubbio un passo in avanti, ma non siamo riusciti ancora a sfruttarle al meglio”, commenta Hamilton. “Sapevamo di soffrire nei confronti della Red Bull, perciò il risultato di oggi rispecchia il massimo che potessimo fare. Onestamente è il miglior giro che abbia mai fatto, grazie anche al supporto dei nostri tifosi. Gli avversari davanti a noi sono più competitivi, ma la gara è lunga”.

Bene anche Nico Rosberg, assieme a una Mercedes sulla via del recupero. Oggi il tedesco ha concluso quinto. “Sono molto soddisfatto del 5° posto di oggi, questo dimostra i progressi compiuti dopo Valencia. Questo è particolarmente positivo, perché abbiamo risolto i problemi incontrati e siamo stati in grado di invertire la rotta negativa, grazie a tanto lavoro. Ho fatto un buon giro ed è bello tornare a lottare là davanti. Non vedo l’ora che sia domani. Se partiremo bene ci saranno tutte le chances di ottenere un risultato di rilievo”.

La Renault ha qualche problemino in Gran Bretagna, ma Robert Kubica (6°) ci ha messo ancora del suo. “Non è il più facile dei week-end per noi, mi manca il feeling e il ritmo con la macchina. Abbiamo fatto tante modifiche ma è complicato combinarle tutte assieme. Credo sia notevole questa volta essere entrati in Q3, e la 6° posizione va benissimo”, sottolinea il polacco, il quale aggiunge: “Nel primo giro del mio ultimo round ho rischiato di perdere il controllo della macchina a 270 all’ora! Pensando alla gara, sarà dura compiere sorpassi. Per questo è fondamentale una buona partenza e il momento dei pit-stop”.

Un poco più indietro Felipe Massa (7°), che paga sempre dazio per lo scarso feeling sul giro secco con i pneumatici Bridgestone. Il brasiliano è però ottimista per la corsa, come dichiara. “Sono soddisfatto della prestazione della macchina, oggi era competitiva. Purtroppo ho sempre fatto tanta fatica con l’aderenza dei pneumatici nel primo giro con un treno nuovo, come si è visto soprattutto in Q3. Peccato, perché avrei potuto ottenere un risultato migliore. Per la gara resto molto fiducioso. Ieri, quando avevamo tanta benzina a bordo, siamo riusciti a tenere un buon passo e spero che domani andrà ancora meglio”, conferma il pilota Ferrari. “Conto di recuperare delle posizioni, anche se sono conscio che non sarà facile. Nonostante le modifiche, la pista non offre a mio avviso molte possibilità per sorpassare, vedremo”.


Stop&Go Communcation

Beniamo del pubblico di Silverstone, Lewis Hamilton non è stato in grado di lottare per la pole-position come sicuramente speravano […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-100710-031.jpg Silverstone, Day 2: Hamilton, Rosberg e Kubica sorridono in questo sabato. Massa ottimista in proiezione gara