È un Robert Kubica tranquillo quello sceso dalla sua macchina dopo la giornata di prove libere a Silverstone, in cui ha confermato un buon livello di competitività della Renault, spiccando addirittura il 3° tempo nel turno d’apertura. “È stato un venerdì abbastanza normale per noi. Naturalmente essendoci un nuovo layout per quest’anno, ho dovuto studiare la pista per capire i punti di frenata e le traiettorie, ma ad essere onesti ci sono voluti solo un paio di giri. Abbiamo quindi valutato una nuova ala anteriore, ma probabilmente useremo la vecchia specifica per il resto del weekend”, spiega il polacco.

“Nel pomeriggio abbiamo lavorato sul set-up giusto per avere un’idea del comportamento della vettura, ma penso che non apporteremo grossi cambiamenti”. Kubica commenta anche le impressioni sul nuovo settore dell’arena: “La parte inedita della pista era sporca e scivolosa a causa del vento e della polvere. C’è poi un enorme dosso sull’asfalto della curva 11, cosa piuttosto sorprendente per un tratto appena realizzato”.

Entusiastail giapponese Sakon Yamamoto che, come “regalo” per i suoi 28 anni (compiuti proprio oggi), è tornato titolare in Formula 1 dopo le precedenti esperienze con Super Aguri e Spyker tra 2006 e 2007, sostituendo Bruno Senna. “È stata una giornata fantastico per me. Ho guidato per la prima volta il venerdì pomeriggio dopo l’esperienza con la Hispania a Istanbul, nelle libere del mattino. Oggi abbiamo potuto completare il nostro programma e tutto è andato abbastanza bene. Ho cercato di capire le differenze tra le gomme dure e le morbide, era la prima volta che utilizzavo questo tipo di mescola soffice. Siamo ben preparati per domani”.

Qualche piccolo inconveniente per lo scozzese Paul Di Resta, in azione come collaudatore della Force India in mattinata: “Ho affrontato il turno seguendo il solito piano, lavorando con calma giro su giro, ma purtroppo nel mio ultimo tentativo ho avuto un problema con la radio che non funzionava e sono rimasto bloccato nel traffico, senza riuscire a migliorare il tempo. In generale sono soddisfatto del risultato ed è una grande emozione essere qui davanti al mio pubblico di casa, su un circuito che ho affrontato già tante volte in passato”.

Dopo Sepang è tornato ai comandi della Lotus anche Fairuz Fauzy, rilevando momentaneamente il sedile di Jarno Trulli. Il malese si è detto felice per questa chance, nonostante un guasto al V8 Cosworth che lo ha ostacolato. “Abbiamo avuto alcuni problemi con il motore all’inizio della sessione, abbastanza inaspettato, ma la squadra ha fatto un lavoro straordinario nel cambiare il propulsore durante la sessione in meno di un’ora. Questo mi ha permesso di girare per altri 40 minuti abbondanti, e in quel periodo mi sono reso conto che abbiamo fatto dei grandi passi in avanti”.

Jacopo Martina


Stop&Go Communcation

È un Robert Kubica tranquillo quello sceso dalla sua macchina dopo la giornata di prove libere a Silverstone, in cui […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-090710-041.jpg Silverstone, Day 1: Nessun problema per Robert Kubica, compleanno in pista per Yamamoto. In azione i tester Di Resta e Fauzy