Giornata non semplicissima da interpretare per la McLaren, attesissima nell’appuntamento casalingo a Silverstone. Lewis Hamilton ha chiuso 2° nella sessione di prove libere del mattino, chiudendo però ottavo nel pomeriggio. Il leader del Mondiale, che ha sfoggiato un casco ad hoc, è in ogni caso soddisfatto dei riscontri evidenziati oggi, ed è certo di poter compiere altri miglioramenti. “È una bellissima sensazione correre sulla pista di casa, ed una grande spinta a dare il massimo. In entrambe le sessioni abbiamo collaudato le novità portate in questo week-end, ed è chiaro che siamo stati in grado di compiere un grande passo in avanti rispetto a Valencia. Questo tracciato è simile a Barcellona, dove prendevamo un secondo dalle Red Bull, e non credo che questa volta il gap sarà così consistente”.

Non poteva mancare un giudizio sul rinnovato circuito. “È stato divertente saggiare la nuova configurazione del tracciato: è molto veloce e non credo che spezzi particolarmente il ritmo. Sembra solo un po’ strano girare a destra alla curva Abbey, invece di andare a sinistra come al solito… inoltre c’è una grossa sconnessione, ma questo rende le cose più interessanti. Per ora non abbiamo ancora tirato fuori il massimo dalla macchina, c’è ancora un ampio margine”.

Non è invece del tutto contento Jenson Button, che lamenta una mancanza di bilanciamento sulla propria MP4-25, pur senza perdersi d’animo. “La giornata è stata forse un po’ più complicata del previsto, perché non ho ancora trovato un assetto ideale. Piano piano siamo migliorati, ma resta parecchio da lavorare. Come al solito la Red Bull appare molto competitiva, sarà dura tenere il loro ritmo. Speriamo di trovare qualche decimo entro domani. Sono comunque ottimista, ci terrei davvero a vincere qui. Per noi è un week-end speciale”, commenta l’inglese. “Tornare a Silverstone è fantastico, e penso che sia bello anche il nuovo layout del circuito. Ci sono un paio di nuove tribune alla Curva 13, che offre ottime opportunità di sorpasso, specialmente se si riesce a uscire bene dalla Curva 11. Se fossi uno spettatore mi piacerebbe sedermi lì, ci potrebbe essere molta azione”.

Dopo il disastroso week-end valenciano, la Mercedes pare essersi rimessa in careggiata, con Nico Rosberg e Michael Schumacher stabilmente nella top 10 e a ridosso delle posizioni che contano. Un’impressione confermata dagli stessi alfieri della casa di Stoccarda, a cominciare da Rosberg. “È stato un discreto avvio quello di oggi, siamo riusciti a risolvere molti dei problemi incontrati a Valencia. Abbiamo lavorato per ottimizzare il pacchetto aerodinamico, anche se non è stato facile. Fortunatamente abbiamo imboccato la direzione giusta. Nel pomeriggio avevamo un buon ritmo, sembra che sia possibile migliorare ulteriormente. Ho apprezzato anche i cambiamenti del circuito, che è sempre bellissimo da affrontare”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il sette volte iridato, il quale rimane però abbastanza cauto. Parere positivo verso il nuovo layout del tracciato. “Questo venerdì si è rivelato abbastanza positivo, secondo le nostre aspettative. Si direbbe che le novità portate ci siano state d’aiuto, ma preferisco aspettare domani prima di esprimere un giudizio. La nuova sezione del circuito è certamente interessante, ma credo che non offra molte opportunità di sorpasso ed è un peccato. Il dosso alla curva Abbey è insidioso, serve lavorare con il volante, e credo ne parleremo approfonditamente nel briefing dei piloti”.


Stop&Go Communcation

Giornata non semplicissima da interpretare per la McLaren, attesissima nell’appuntamento casalingo a Silverstone. Lewis Hamilton ha chiuso 2° nella sessione […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-090710-051.jpg Silverstone, Day 1: I piloti McLaren contano di migliorare ancora in vista di domani, passi avanti per la Mercedes