Questa è forse l’ultima chiamata per la Honda. Secondo alcune indiscrezioni infatti il management della struttura di Brackley, capeggiato da Nick Fry e Ross Brawn, avrebbe trovato un compratore per la squadra, messa in vendita dalla Casa madre: si tratta di un investitore brasiliano, che comprerebbe il team stipulando un accordo con la Mercedes-Benz per la fornitura dei motori. Un V8 della Casa di Stoccarda è già in sede a Brackley, e il 23 di febbraio è in programma proprio un test al banco con l’unità: il passaggio dai motori Honda ai Mercedes richiede infatti il rifacimento del retrotreno della nuova vettura, a cui la Honda comunque non ha mai smesso di lavorare.

I piloti? Button ha ancora un contratto di tre anni, e continua ad allenarsi fiducioso di essere in griglia a Melbourne. Bruno Senna sarebbe l’altra opzione: brasiliano, come l’ipotetico investitore, può garantire attraverso le sponsorizzazioni una liquidità di 14 milioni di dollari, una boccata di ossigeno per la Honda in questo periodo.

Il compratore brasiliano in ogni caso ha fatto sapere di poter garantire la presenza del team per i primi quattro Gran Premi, in Australia, Malesia, Cina e Bahrain: compito di Brawn e piloti sarà quello di riuscire a ben figurare in questi appuntamenti, in modo da ottenere sponsor e partner commerciali per il prosieguo del Campionato.

Francesco Saverio Dambrosio

 


Stop&Go Communcation

Questa è forse l’ultima chiamata per la Honda. Secondo alcune indiscrezioni infatti il management della struttura di Brackley, capeggiato da […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rossbrawna.jpg Si riaccende una speranza per la Honda