Quarta pole position su quattro gare per la Mercedes: le frecce d’argento sono davanti a tutti anche a Shanghai, dove Lewis Hamilton ha messo la firma su un giro straordinario per prendersi la partenza al palo anche nel Gran Premio della Cina.

In condizioni di pista costantemente bagnata in tutte e tre le manche di qualifica, Hamilton ha rifilato quasi sei decimi a tutti i diretti avversari: il primo degli inseguitori è Daniel Ricciardo, che a sua volta ha trovato mezzo secondo di vantaggio sul compagno di squadra Vettel, terzo a completare la foto post-qualifiche che, per la prima volta, non vede entrambi i piloti Mercedes schierati davanti ai fotografi.

Manca all’appello, infatti, Nico Rosberg: il tedesco ha mostrato i primi segni di cedimento nella rivalità col compagno di squadra, rendendosi protagonista di due errori consecutivi nei suoi due ultimi tentativi su gomma nuova. L’ultimo, in particolare, è stato un pericoloso testacoda in uscita dell’ultima curva, con la sua Mercedes che è rimasta solo per qualche metro fuori traiettoria.

Ha potuto quindi tagliare il traguardo, superando la Mercedes intraversata sull’asfalto, Fernando Alonso: l’asturiano seguiva da vicino Rosberg nel suo ultimo giro, ma non è riuscito a migliorarsi chiudendo quinto, a quasi due secondi dalla vetta.

La Ferrari #14 si schiererà così in terza fila, davanti alle Williams di Felipe Massa e Valtteri Bottas, separati da meno di un decimo.
Chiudono la Top 10 la Force India di Hulkenberg, la Toro Rosso di Vergne e la Lotus di Grosjean, che porta la scuderia nero-oro per la prima volta tra i primi dieci in questo 2014.

Rimane fuori dalla Q3, invece, Kimi Raikkonen: il ferrarista non ha superato la tagliola della seconda manche, e domani sarà in sesta fila al fianco di un altro campione del mondo, Jenson Button sulla prima delle McLaren.
Per il team di Woking il GP di Cina conferma il calo di prestazioni, visto che anche Magnussen è rimasto impantanato in Q2 dietro anche a Kvyat e Sutil.

Il danese della McLaren domani si schiererà in ottava fila, al fianco di colui che gli ha lasciato il sedile ad inizio anno: Sergio Perez è infatti sedicesimo, davanti a Gutierrez e Kobayashi.

Il giapponese ha vinto il derby dei piccoli team, con Bianchi che strappa la nona fila davanti ad Ericsson e Chilton.

Non è sceso, invece, in pista Pastor Maldonado: dopo i problemi della mattinata, la Lotus non è riuscita a riparare la Power Unit in tempo per la Q1, di fatto costringendo il suo pilota a partire dai box domani.

Shanghai, classifica qualifiche

1. Lewis Hamilton – Mercedes – 1:53.860
2. Daniel Ricciardo – Red Bull-Renault – 1:54.455 – +0.595
3. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1:54.960 – +1.100
4. Nico Rosberg – Mercedes – 1:55.143 – +1.283
5. Fernando Alonso – Ferrari – 1:55.637 – +1.777
6. Felipe Massa – Williams-Mercedes – 1:56.147 – +2.287
7. Valtteri Bottas – Williams-Mercedes – 1:56.282 – +2.422
8. Nico Hulkenberg – Force India-Mercedes – 1:56.366 – +2.506
9. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Renault – 1:56.773 – +2.913
10. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1:57.079 – +3.219

11. Kimi Raikkonen – Ferrari – 1:56.860 – +2.831
12. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1:56.963 – +2.934
13. Daniil Kvyat – Toro Rosso-Renault – 1:57.289 – +3.260
14. Adrian Sutil – Sauber-Ferrari – 1:57.393 – +3.364
15. Kevin Magnussen – McLaren-Mercedes – 1:57.675 – +3.646
16. Sergio Perez – Force India-Mercedes – 1:58.264 – +4.235

17. Esteban Gutierrez – Sauber-Ferrari – 1:58.988 – +3.472
18. Kamui Kobayashi – Caterham-Renault – 1:59.260 – +3.744
19. Jules Bianchi – Marussia-Ferrari – 1:59.326 – +3.810
20. Marcus Ericsson – Caterham-Renault – 2:00.646 – +5.130
21. Max Chilton – Marussia-Ferrari – 2:00.865 – +5.349
22. Pastor Maldonado – Lotus-Renault – senza tempo

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

4 pole position su 4 gare per la Mercedes: le frecce d’argento sono davanti a tutti anche in Cina, dove Hamilton ha messo la firma su un giro straordinario.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/chi_2014_qual_hamilton.jpg Shanghai, Qualifiche – Hamilton, pole capolavoro in Cina