Non ci sono più chances per Jose Maria Lopez di partecipare al Mondiale 2010 di Formula 1. Il contratto siglato con la USF1 è destinato a diventare fumo, data l'improbabile eventualità che la compagine americana possa essere pronta per scendere in pista, e la prospettiva di un approdo alla Campos è ormai tramontata: nella giornata di sabato, il meeting tenuto in Spagna per la negoziazione del contratto, ha avuto esito negativo.

Secondo quanto riporta il quotidiano Clarin (di Buenos Aires), le condizioni della trattativa non hanno convinto Chad Hurley, cofondatore di YouTube e iniziale investitore nel progetto USF1, ad accettare una quota minoritaria nella Campos. L'equipe spagnola è pronta ad annunciare l'ingaggio di Karun Chandhok al fianco di Bruno Senna, mentre la Stefan GP, in caso di iscrizione al campionato, punterà su Kazuki Nakajima e Jacques Villeneuve.

"Tutta questa vicenda è una grande delusione per noi. Ci è stato venduto un sedile che non esisteva", ha dichiarato il padre di Lopez, campione in carica nella serie TC2000. "Mio figlio era felice fino a dicembre. Da allora, fino all'annuncio della firma, abbiamo cominciato a temere che il sogno di entrare in F1 avrebbe potuto trasformarsi nell'attuale delusione".

Il governo argentino aveva già versato nelle casse del team di Charlotte circa 830 mila dollari, di cui chiederà adesso la restituzione.


Stop&Go Communcation

Non ci sono più chances per Jose Maria Lopez di partecipare al Mondiale 2010 di Formula 1. Il contratto siglato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-010310-01.jpg Sfuma il sogno di correre in F1 per Jose Maria Lopez: saltati i piani alternativi