La stagione di esordio di Sergio Perez si è conclusa fra alti e bassi, causati soprattutto dall’incidente occorsogli a Montecarlo che gli ha impedito di partecipare a due prove, in 15° posizione nella classifica generale. Un anno di apprendistato nel quale il messicano ha potuto conoscere i circuiti in calendario e prendere confidenza con la Sauber, in modo tale da crescere esponenzialmente nel 2012.

Lo stesso Perez è soddisfatto a metà di quanto ha compiuto: “Bene, sono felice in termini di velocità che ho avuto ma non in termini di risultati e punti – ha affermato – Anche a causa dell’incidente per il quale ho saltato due corse dove la macchina ed il team stavano andando forte. Dopo che sono tornato nell’abitacolo ci sono voluto alcune gare fino a che fossi di nuovo al 100%. Ma guardando alle mie performance generali in Formula 1, penso di poter essere felice della mia stagione d’esordio”.

Logicamente poi a Perez è stato chiesto se il botto di Monaco abbia avuto conseguenze: “Fisicamente ho dovuto aspettare – ha sottolineato onestamente – Non è stato facile, ma è stato importante. Quando sono risalito in vettura per le prove libere del Canada ho realizzato le difficoltà che ho avuto. Sentivo le vertigini, dunque era impossibile guidare. Due settimane dopo a Valencia mi sono sentito molto meglio ed ho potuto guidare. Poi è andata meglio ancora a Silverstone ed al Nurburgring, ma solo a Budapest ho capito che tutto era alle spalle. È stato un impatto davvero duro ed ho imparato che ci vuole del tempo fisicamente per sentirti a posto dopo un tale colpo. Anche mentalmente è stato shockante. Mi ha aiutato molto andare in Messico ed è stato importante svolgere lì tutto il lavoro per tornare alle corse”.

Adesso per Sergio l’obiettivo è quello di guardare avanti, con la volontà di mostrare in pieno il suo talento: “Ho imparato molto dal 2011 – ha infine espresso – Penso sia importante essere pazienti, essere concentrati e dare sempre il 100%. Hai bisogno di migliorare costantemente in ogni aspetto e devi sempre essere pronto ad adattarti alle situazioni. Se le circostanze richiedono che cambi il tuo stile di guida, allora devi proseguire in quella direzione e farlo”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La stagione di esordio di Sergio Perez si è conclusa fra alti e bassi, causati soprattutto dall’incidente occorsogli a Montecarlo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-121211-perez.jpg Sergio Perez sulla stagione d’esordio: “Ho imparato molto dal 2011”