In procinto di affrontare la sua prima stagione in F.1 nel 2011 al volante della Sauber, il messicano Sergio Perez, top contender nella GP2 Main Series conclusasi domenica scorsa ad Abu Dhabi, ha ammesso di ritenere estremamente probanti le prove effettuate sul circuito di Yas Marina nell’abitacolo della C29 portata in gara nel corso del Mondiale 2010 da Kamui Kobayashi, Pedro de la Rosa e Nick Heidfeld.

Per me è fondamentale essere qui – ha attaccato il 20enne driver nativo di Guadalajara, sesto nella giornata di ieri – in questo modo ho l’opportunità di conoscere a fondo la vettura e i metodi di lavoro del team, perché l’approccio di una squadra impegnata in F.1 è comunque ben diverso rispetto a qualsiasi altra categoria. E’ importante capire subito come funzionano certi meccanismi e quali sono le variazioni di set-up da adottare”.

Secondo quanto riportato da Perez, la guida di una monoposto della massima serie presenta infatti delle problematiche completamente nuove per un pilota proveniente da una categoria addestrativa: “Ho impiegato parecchio tempo prima di raggiungere il limite. Succede che uno esca dai box, pensi di essere veloce e invece ecco che gli altri ti hanno già rifilato quattro o cinque secondi. Ad Abu Dhabi ho disputato il week-end della GP2 e i miei riferimenti non erano minimamente paragonabili a quelli di una F.1”.

Il neoacquisto della Sauber, uomo di punta del colosso delle telecomunicazioni Telmex di proprietà del magnate Carlos Slim, che ha di recente siglato una partnership con la scuderia svizzera, non ha comunque nascosto la propria soddisfazione dopo i primi chilometri percorsi sulla C29: “Durante le prove abbiamo sperimentato diversi cambiamenti a livello aerodinamico, valutando i vari set-up al fine di trovare il miglior feeling con la vettura. Non ho mai cercato di ottenere un tempo sul giro ‘monstre’ per stupire gli osservatori, il mio contratto l’ho firmato e questi test si sono rivelati utili per comprendere la gestione delle gomme e per creare un buon affiatamento con i membri della squadra. In una circostanza del genere il cronometro non conta nulla”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

In procinto di affrontare la sua prima stagione in F.1 nel 2011 al volante della Sauber, il messicano Sergio Perez, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/perez1.jpg Sergio Perez si dice entusiasta della prima presa di contatto con la Sauber nei test di Abu Dhabi