Dopo due stagioni con la Sauber, Sergio Perez entra di diritto nel gruppo dei “big” della Formula 1. Il pilota messicano in Australia disputerà la sua prima gara con la McLaren, chiamato a raccogliere la pesante eredità lasciata da Lewis Hamilton. Una sfida difficile, ma che non lo spaventa.

“Arrivare a Melbourne da pilota McLaren per me è un onore incredibile. Non ho mai lavorato così sodo durante l’inverno, e conto di aver fatto tutto ciò che potevo per essere pronto. Adesso aspetto che si spengano i semafori domenica pomeriggio!”, ha dichiarato entusiasta Perez.

Le ultime settimane sono state decisamente ricche di impegni, “ma non sono mai state noiose”, ha sottolineato il nuovo alfiere del team di Woking. “Posso già apprezzare quanto sarà utile questo apprendistato quando guiderà a Melbourne. e ho subito capito cosa rende questa squadra vincente: la dedizione, la motivazione e un’attenzione al dettaglio che non ho mai visto in precedenza”.

“Abbiamo vissuto test produttivi, sfruttando tutte le opportunità a disposizione per affinare la vettura”, ha aggiunto Perez.

Le prime due apparizioni all’Albert Park di “Checo” fanno senza dubbio ben sperare: settimo al debutto assoluto nel 2011 (poi squalificato per una irregolarità della sua Sauber), ottavo dodici mesi fa.


Stop&Go Communcation

Sergio Perez entra di diritto nel gruppo dei “big” della Formula 1. Il pilota messicano in Australia disputerà la sua prima gara con la McLaren.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/f1-perez-mclaren-110313-03.jpg Sergio Perez attende la sua prima gara con la McLaren