Lewis Hamilton bissa il risultato della mattinata ed è davanti a tutti anche al termine dei secondi novanta minuti di prove a Sepang: l’inglese della McLaren è stato il più veloce, infatti, anche su gomma morbida e nelle prime simulazioni di gara che le squadre hanno messo in pista in questa seconda sessione di prove.

Scongiurato il rischio di pioggia nelle fasi finali della giornata, Hamilton ha ancora una volta ottenuto il miglior tempo, con tre decimi di vantaggio su Schumacher e Button, tornato a pieno servizio dopo che la sua McLaren aveva sofferto nelle prime libere una perdita d’olio.

Rimane aggangiato ai primi anche Rosberg, quarto a mezzo secondo da Hamilton, davanti ad un bravissimo Ricciardo, quinto con la prima Toro Rosso. Segue un’altra macchina italiana, la Ferrari di Alonso, sesto a sette decimi da Hamilton e davanti a Mark Webber, ultimo dei piloti entro un secondo di distacco da Hamilton. Segue ancora la Toro Rosso con Vergne, davanti a Grosjean e al campione in carica Vettel, solo decimo ad un secondo e due dalla vetta.

Mancano, nelle prime dieci posizioni, Raikkonen e Massa: il finlandese è quindicesimo, ad un secondo e mezzo da Hamilon e a quattro decimi dal compagno di squadra; Massa lo segue da vicino, in sedicesima posizione, primo dei piloti a pagare oltre due secondi di ritardo rispetto alla prima posizione.

Non è stato un buon venerdì neanche per Paul di Resta: lo scozzese della Force India è stato protagonista di ben due uscite di pista, una nei primissimi giri per problemi ai freni e una seconda nel finale, dopo aver aggredito troppo il cordolo interno della curva 6. Di Resta ha così chiuso tredicesimo, due decimi più lento del compagno di squadra Hukenberg.

Subito dietro di lui, il giapponese Kamui Kobayashi: anche il pilota della Sauber ha perso diverso tempo nella sessione odierna, a causa di problemi al cambio.

Con la minaccia di pioggia ancora molto concreta per i prossimi due giorni, la F1 tornerà in pista domani mattina, per la terza sessione di prove, alle ore 6.00. Alle 9.00, invece, le qualifiche ufficiali.

Classifica

1. Lewis Hamilton – McLaren-Mercedes – 1:38.172
2. Michael Schumacher – Mercedes – 1:38.533 +0.361
3. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1:38.535 +0.363
4. Nico Rosberg – Mercedes – 1:38.696 +0.524
5. Daniel Ricciardo – STR-Ferrari – 1:38.853 +0.681
6. Fernando Alonso – Ferrari – 1:38.891 +0.719
7. Mark Webber – Red Bull Racing-Renault – 1:39.133 +0.961
8. Jean-Eric Vergne – STR-Ferrari – 1:39.297 +1.125
9. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1:39.311 +1.139
10. Sebastian Vettel – Red Bull Racing-Renault – 1:39.402 +1.230
11. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1:39.444 +1.272
12. Nico Hulkenberg – Force India-Mercedes – 1:39.464 +1.292
13. Paul di Resta – Force India-Mercedes – 1:39.625 +1.453
14. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – 1:39.687 +1.515
15. Kimi Räikkönen – Lotus-Renault – 1:39.696 +1.524
16. Felipe Massa – Ferrari – 1:40.271 +2.099
17. Bruno Senna – Williams-Renault – 1:40.678 +2.506
18. Sergio Perez – Sauber-Ferrari – 1:40.947 +2.775
19. Vitaly Petrov – Caterham-Renault – 1:41.464 +3.292
20. Timo Glock – Marussia-Cosworth – 1:41.681 +3.509
21. Heikki Kovalainen – Caterham-Renault – 1:42.594 +4.422
22. Charles Pic – Marussia-Cosworth – 1:42.874 +4.702
23. Narain Karthikeyan – HRT-Cosworth – 1:43.658 +5.486
24. Pedro de la Rosa – HRT-Cosworth – 1:43.823 +5.651

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Lewis Hamilton bissa il risultato della mattinata ed è davanti a tutti anche al termine dei secondi novanta minuti di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-230312-00b.jpg Sepang, Libere 2: Hamilton si conferma al top, cresce la Mercedes