In una qualifica ricca di sorprese grazie all'acquazzone abbattutosi sul circuito di Sepang, i "tonfi" più clamorosi sono sicuramente quelli di McLaren e Ferrari. Entrambe le squadre hanno ritardato troppo il primo ingresso in pista, confidando in un miglioramento delle condizioni meteo, ma l'intensificarsi della pioggia ha reso impossibile aspirare al superamento della Q1. Ci è riuscito il solo Jenson Button, nonostante si sia insabbiato: domani l'inglese scatterà dalla 17esima piazza.

"Abbiamo aspettato e gli eventi ci hanno fatto capire che la scelta era sbagliata. Il mio primo giro con le intermedie era stato buono, ma in realtà non c'erano avvisaglie, perché il primo settore era abbastanza asciutto. Poi mi sono trovato sul vero bagnato e sono andato in aquaplaning, finendo bloccato nella ghiaia", racconta il campione del mondo in carica, vincitore a Melbourne. "È stata una sessione strana e deludente, ma se non altro sono davanti ai miei tre principali rivali per il titolo".

19° posto invece per Fernando Alonso, che in ogni caso non si perde d'animo pensando alla gara. "Quando piove forse ci sarà più spettacolo ma tutto si trasforma in una lotteria: oggi ci è andata male e ci siamo ritrovati nel posto sbagliato nel momento sbagliato", confessa il ferrarista. "Detto questo, il risultato delle qualifiche vale soltanto per la carta: quello della gara conta per l'assegnazione dei punti. È ovvio che partire dalle ultime file ci mette in una posizione difficile ma tutto può accadere e dobbiamo avere fiducia in noi per portare a casa un piazzamento in zona punti".

A fianco a lui in griglia ci sarà l'altra McLaren di Lewis Hamilton. "Fino alle qualifiche è stato un ottimo week-end per noi, semplicemente non ci aspettavamo che piovesse ancora… Il feeling era scarso in macchina, l'aderenza era minima, e commettere errori era facile. Al mio primo giro sono andato in testacoda, ma ho fatto del mio meglio per le condizioni che abbiamo trovato", sincera l'iridato 2008. "Sono stato il più veloce nelle libere, ma cosa si può fare? Soltanto guardare avanti e non mollare. Attendo la gara per dare il 100% di me stesso".

21° piazza invece per Felipe Massa, ultimo fra i big. "Siamo molto dispiaciuti per quello che è successo", ammette il brasiliano. "Abbiamo commesso un errore e siamo stati beffati dalle previsioni meteorologiche. Ora dovremo cercare di fare del nostro meglio nella gara di domani. Sarà dura, come sempre quando si parte dal fondo della griglia, ma dovremo cercare di conquistare almeno qualche punto. Difficile dire se sia meglio sperare nella pioggia o nel sole: forse con la prima condizione ci possono essere più opportunità di un rivolgimento della griglia ma è anche vero che ci sono anche più possibilità di finire fuori".


Stop&Go Communcation

In una qualifica ricca di sorprese grazie all'acquazzone abbattutosi sul circuito di Sepang, i "tonfi" più clamorosi sono sicuramente quelli […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-030410-01.jpg Sepang, Day 2: Qualifiche disastrose per McLaren e Ferrari, solo Jenson Button supera la Q1 sotto la pioggia