Impegnato al volante della Toro Rosso nei recenti test di Abu Dhabi riservati ai giovani piloti, il neocampione della F.3 britannica Jean-Eric Vergne, uno dei protetti Red Bull che insieme a Daniel Ricciardo sta tentando di farsi largo nel difficile contesto delle formule anticamera alla F.1, avrebbe un luminoso futuro davanti a sé almeno stando alle esternazioni del solitamente implacabile Helmut Marko, consulente della scuderia anglo-austriaca dominatrice nel Mondiale 2010.

La conquista del titolo da parte di Sebastian Vettel – ha attaccato Marko ai microfoni di ‘Auto Hebdo’ – giustifica tutti i nostri sforzi nel condurre i giovani piloti più promettenti nell’ambito del Circus iridato. Ciò che adesso ci interessa è introdurre in tempi rapidi un altro driver meritevole capace di avere successo in F.1. Jean-Eric Vergne può rappresentare la scelta giusta”.

Marko pone tuttavia l’accento sulle differenze caratteriali tra un campione già affermato del calibro di Vettel, 23 anni compiuti lo scorso 3 luglio, e un giovane scalpitante come Vergne, 20 candeline spente il 25 aprile, che potrebbe riportare le note della Marsigliese in F.1: “Sebastian e Jean-Eric hanno due personalità differenti. Ma fino a quando le performances di Vergne ci conforteranno, non vedo alcun problema all’orizzonte”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Impegnato al volante della Toro Rosso nei recenti test di Abu Dhabi riservati ai giovani piloti, il neocampione della F.3 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/vergne.jpg Secondo il consulente Red Bull Helmut Marko, per il francese Jean-Eric Vergne si profila un futuro luminoso nel Circus iridato